rotate-mobile
Attualità

Un “matrimonio” dolcissimo: il torrone incontra il pampepato di Terni fra degustazioni e showcooking

Il dolce tipico ternano protagonista alla Festa del Torrone di Cremona grazie a Confartigianato: ci sarà spazio anche per il Viparo, aspettando il grande festival in programma in città nel 2024

Al via domani la 26esima edizione della Festa del Torrone in programma a Cremona dall’11 al 19 novembre. Una festa unica nel suo genere: la città si veste di torrone e non solo per nove giorni, il tutto accompagnato da un ricco calendario di degustazioni, showcooking, premiazioni e a questo evento per il secondo anno consecutivo sarà presente anche il pampepato di Terni Igp.

La collaborazione tra Confartigianato Terni e quella di Cremona costituisce il migliore presupposto, che si sta concretizzando per iniziative di promozione dei dolci tipici cari alle tradizioni delle due città.

Alla manifestazione sarà presente uno stand dedicato all’Umbria, al quale prenderanno parte alcuni dei produttori del pampepato di Terni Igp. Nello specifico, si tratta di Pasticceria Evy, Caffè Marchetti, Pasticceria Paggi e Serangeli, Pasticceria D’Antonio di Terni e Panificio Fioretti e Orsi di Arrone. Una presenza di imprese resa possibile dal sostegno della Camera di commercio dell’Umbria e della Regione.

Inoltre, domani 11 novembre, presso il PalaTorrone in piazza Roma sono previsti due momenti di valorizzazione del pampepato ternano, che sarà presentato come il dolce della tradizione natalizia umbra, noto per il suo sapore ricco e speziato che incorpora una varietà di ingredienti che gli conferiscono un gusto inconfondibile. Frutta secca, spezie, cacao e miele vengono modellati in piccoli panetti che sarà possibile assaggiare grazie alla delegazione di pasticceri che interverranno alla manifestazione.

Il pampepato è un dolce amato che porterà calore e aria di festa a tutti coloro che lo vorranno assaporare.

Questa degustazione si svolgerà all’insegna della tradizione ternana, che vede il pampepato dolce irrorato dal Viparo, liquore nato nel 1912 dalla combinazione di un farmacista ternano, Metello Morganti, che ha saputo distillare erbe e radici in un processo d’invecchiamento fino a farlo maturare in un aperitivo – digestivo squisitamente naturale.

“Sweet Pampepato”, il grande festival dedicato al dolce tipico umbro, che arriverà a Terni nel 2024, è pronto a raccontare tutta la tradizione racchiusa in queste note di sapore esplosive.

Alla kermesse di Cremona parteciperà Confartigianato imprese Terni con i suoi vertici: il presidente Mauro Franceschini, il direttore Michele Medori, il funzionario Riccardo Picchioni e il coordinatore della Federazione Alimentazione, Giovanni Agerato. Sarà presente anche una delegazione istituzionale formata dall’assessore a commercio e artigianato del Comune di Terni, Stefania Renzi, dalla presidente della Provincia di Terni, Laura Pernazza, e dal segretario generale della Camera di commercio dell’Umbria, Federico Sisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un “matrimonio” dolcissimo: il torrone incontra il pampepato di Terni fra degustazioni e showcooking

TerniToday è in caricamento