rotate-mobile
Attualità Montecastrilli

Montecastrilli, le panchine giganti conquistano il turismo ‘lento’: uno spettacolo davvero suggestivo GALLERIA FOTOGRAFICA

I primi riscontri positivi dopo l’inaugurazione avvenuta alla fine del mese di aprile

Sei panchine giganti, un anello complessivo da percorrere di ottanta chilometri con un’ascesa positiva di 1450 metri. Le big bench installate nel comune di Montecastrilli offrono uno scenario sconfinato e suggestivo, grazie alla loro collocazione che le rende davvero appetibili per gli amanti del turismo ‘lento’. Alla fine del mese di aprile sono state inaugurate con la finalità di attrarre i visitatori che arrivano nella bassa Umbria, alla ricerca di percorsi enogastronomici andando a scoprire ed apprezzare le bellezze naturali e paesaggistiche detenute.

Panchine giganti Montecastrilli

A distanza di oltre un mese i primi riscontri sono sicuramente positivi. Complessivamente, come anticipato, sono sei le panchine giganti e collocate rispettivamente a Montecastrilli, Farnetta, Castel dell’Aquila, Quadrelli, Castel Todino e Collesecco. In pratica ad ogni abitato corrisponde una panchina di diverso colore. Raggiungerle non è affatto complicato. Lungo il cammino sono state apposte delle indicazioni ed i sentieri si immergono nelle sconfinate campagne di questi straordinari luoghi.

Il municipio montecastrillese ha aderito alla Fondazione Big Bench Community Project che promuove “L’installazione dell'oggetto fuori scala e contestualmente contribuisce a sostenere le comunità locali, il turismo e le eccellenze artigiane dei paesi in cui vengono posizionate”. Sul sito ufficiale sono contenuti dettagli e curiosità oltre che una mappa dove poter trovare ogni singola panchina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montecastrilli, le panchine giganti conquistano il turismo ‘lento’: uno spettacolo davvero suggestivo GALLERIA FOTOGRAFICA

TerniToday è in caricamento