Paolina compie cento anni. La gioia del sindaco nel paese ternano del buon vivere: “Un motivo di orgoglio ed un traguardo importante per tutti”

Il primo cittadino di Montecchio Federico Gori: “Non possiamo che dire grazie per aver contribuito fattivamente al mantenimento della tenuta demografica della nostra comunità

foto sindaco e signora Paolina

“Paolina Bernarducci, classe 1920, compie 100 anni”. L’annuncio è di Federico Gori, giovane sindaco di Montecchio che può festeggiare con la sua comunità un ulteriore traguardo per il comune. Il paese del buon vivere poiché annovera, solo nell’anno in corso, due compleanni centenari ed uno record da 108 anni. Particolare la storia della signora che vanta cinque figlie, altrettanti generi, otto nipoti e sette pronipoti, facendo parte integrante della storia del paese.

“E’ un traguardo importante per lei e per tutti noi di Montecchio motivo di orgoglio”. afferma Gori. “I i più cari auguri da parte di tutta la comunità montecchiese. Non possiamo che dirle grazie per aver contribuito fattivamente al mantenimento della tenuta demografica della nostra comunità. Paolina e tanti altri fanno di Montecchio il paese del buon vivere: il paese dei centenari. Quest’anno ne abbiamo festeggiati due e con un compleanno record di 108 anni. Un paese di storia e tradizioni, buona aria, buon cibo e buon vino, e quindi con uno stile di vita socievole e salubre”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Durante questa pandemia ci siamo resi conto in maniera ancora più chiara che la salute viene veramente prima di tutto. Altresì consapevoli che il modello di vita offerto dai borghi e dai paesi italiani, come Montecchio, è il migliore per tutelare la salute perché la qualità della vita di relazione e quella dell’ambiente, del paesaggio, dei luoghi e della memoria collettiva, fanno la differenza. Ci siamo resi conto – aggiunge il primo cittadino - che siamo molto più al sicuro di chi vive negli inurbamenti caotici delle città, nel sovraffollamento delle periferie metropolitane; ci siamo resi conto che l’aria buona e la campagna influiscono direttamente sul nostro umore, sulla nostra capacità di relazione con gli altri, e quindi sulla nostra salute, e che rappresentiamo (fortunatamente) un modello in controtendenza con l’attuale frenesia globalizzante”. Tantissimi auguri alla signora Paolina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Apre a Terni: “Il punto vendita di intrattenimento più grande del centro Italia”. Dalle difficoltà del Covid al coraggio di investire

  • Nasce il primo ristorante fantasma in città. L’idea di un giovane ternano: “Voglio contribuire al rilancio del nostro territorio”

  • Donna trans accoltellata di notte nella sua abitazione in via Battisti. Ricoverata al Santa Maria

  • Valigie di droga dal Pakistan a Terni. Decapitata la cupola dei signori dell'eroina

  • Trecento posti di lavoro ma anche una nuova clinica privata: ecco il nuovo Liberati

  • Bliz della squadra mobile, vasta operazione antidroga a Terni: “Indagine articolata e complessa iniziata oltre un anno fa”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento