rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Attualità

Pericoli a Terni: “I residenti chiedono risposte da anni. Le buche diventano laghetti”. La replica: “350 mila euro per fare il parcheggio”

L’assessore Benedetta Salvati replica ad un’interrogazione di Emanuele Fiorini su via Papa Benedetto III: “Stime e approfondimenti per risolvere le questioni sul tavolo”

Una questione annosa che ormai perdura da anni. L’assessore Benedetta Salvati ha replicato ad un’interrogazione presentata da Emanuele Fiorini, nel corso della seduta del Question Time di oggi, giovedì 16 febbraio. Il focus è incentrato su via Papa Benedetto III ed in particolare su di un condominio all’interno del quale abita un bambino con disabilità, costretto ad uscire dalla sua abitazione da una rampa del garage.

L’esposizione di Emanuele Fiorini: “Sono anni che i residenti cercano delle risposte. In particolare vi sono delle enormi buche, sul manto stradale che diventano laghetti artificiali ogniqualvolta piove. In un condominio poi abita un bimbo costretto ad uscire dalla propria abitazione passando per la rampa del garage, specie quando piove essendo l’area circostante inondata. Manca anche l’illuminazione pubblica in un contesto che ormai perdura da diversi anni”. 

La replica di Benedetta Salvati: “Abbiamo fatto fare un’analisi approfondita, rispetto a quella zona con diversi tipi di situazioni poste in essere. Non si sono ravvisate criticità per la parte di strada di competenza comunale. I vari dissesti presenti verranno gestiti e recuperati mediante manutenzione ordinaria. Poi ci sono degli spazi viabili a servizio dei fabbricati residenziali dell’Ater e la competenza è loro. Pertanto solleciteremo una manutenzione”.

Il civico oggetto di parte dell’interrogazione, dove si creano delle pozzanghere piuttosto visibili: “Aree con destinazione urbanistica G3 o meglio destinate a parcheggio pubblico. Abbiamo fatto una stima delle superfici. Sono circa 2500 metri quadrati e l’importo relativo ai lavori è pari a 350 mila euro più Iva. Oltre al parcheggio occorrerebbe realizzare tutte le strutture, a servizio del parcheggio”. La soluzione?: “Abbiamo pensato di fare tutto ciò a stralci, suddividendo in più interventi e dando priorità a quelli di urgenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pericoli a Terni: “I residenti chiedono risposte da anni. Le buche diventano laghetti”. La replica: “350 mila euro per fare il parcheggio”

TerniToday è in caricamento