Il rompicapo dei parcheggi a Terni: quanti sono e quanto costano. L’idea dei commercianti: mini soste gratis e “regali” ai clienti

Strisce blu, le tariffe nella città dell’acciaio e i confronti con altre città. Il comitato Terni in centro: 15 minuti gratuiti e fino a quattro ore pagate dai commercianti per chi fa acquisti

Certo, Terni non sarà Londra dove un’ora di parcheggio costa 8 euro. Però quello della sosta a ridosso del centro storico è un rompicapo non solo per quanto riguarda le tariffe. Che rischia tra l’altro di complicarsi ancora nel caso in cui dovesse davvero diventare concreta l’idea di trasformare una parte dei parcheggi di via Aleardi da liberi a strisce blu.

Fra parcheggi di superficie e strutture per la sosta, a ridosso del centro storico ci sono circa tremila posteggi a pagamento. Le tariffe variano in base alla struttura a cui si fa riferimento e sono soggette ad eventuali sconti a seconda del “cliente”: mediamente, un’ora di sosta ha un costo prossimo a 1,20 euro. Per avere qualche termine di paragone, il parcheggio centrale di Foligno applica una tariffa che dalla mattina alla sera costa 2 euro; la prima ora di parcheggio presso la struttura di piazza Partigiani a Perugia ha un costo di 1,50 euro mentre a Roma (al netto delle modifiche allo studio del Campidoglio) ad oggi un’ora di sosta all’interno della ztl costa 1,20 euro.

Troppo? Giusto? Il dibattito è aperto, così come resta aperta la discussione sul futuro prossimo della ztl ternana e sulla più generale questione della accessibilità al centro storico. Accessibilità che poi significa garantire la sopravvivenza delle attività commerciali che nel centro storico operano. Senza dimenticare che dai parcometri Palazzo Spada oggi incassa circa un milione di euro l’anno – i parcheggi sono gestiti da TerniReti – e che è in continuo e costante aumento il numero delle multe che ogni anno vengono elevate nei confronti di chi “dimentica” di pagare la sosta.

È in questa ottica che si sono dunque aperti una serie di tavoli di confronto, uno dei quali ha messo di fronte amministrazione comunale e Terni in centro, comitato di commercianti e cittadini di recente costituzione.

Dal confronto è nato un primo canovaccio di proposte. La prima: garantire 15 minuti di sosta gratuita sulle strisce blu (oggi si paga per almeno mezz’ora (0,80 centesimi, a Roma ad esempio per le soste di un quarto d’ora si pagano 0,20 centesimi). La seconda: fino a quattro ore di parcheggio gratis per i clienti dei negozi del centro storico. La terza: allargare la possibilità di regolare la sosta attraverso app dedicate e pagamento con bancomat per mettere fine alla “caccia” alle monetine. Sarebbe già un bel passo avanti.    

Potrebbe interessarti

  • Piscine interrate, la soluzione migliore per arredare il giardino

  • Igiene del letto, quante volte cambiare le lenzuola?

  • Ecologia e colori brillanti, ecco la moda estate 2019

I più letti della settimana

  • Giovane ternano sfida il campione Nicolò Scalfi a 'Caduta Libera' su Canale 5

  • Incidente stradale sulla Marattana, coinvolti due autoveicoli

  • Incidente stradale, impatto tra moto ed autoveicolo in Valnerina

  • I ternani più famosi in Italia e nel mondo: ecco la classifica completa

  • Incidente stradale, due auto coinvolte in via Narni

  • Un architetto ternano alla corte dell'Expo di Dubai, secondo posto per costruire l'anfiteatro del futuro

Torna su
TerniToday è in caricamento