rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Attualità

Accordo fino al 2050: il parcheggio di San Francesco a Terni Reti

Il consiglio comunale chiude la liquidazione con Atc Parcheggi dopo sette anni

Accordo tra Comune e Terni Reti: il parcheggio di San Francesco passa alla partecipata comunale fino al 2050. Lo ha stabilito il consiglio comunale, nella seduta di lunedì pomeriggio, con 20 sì e 9 astenuti. L’operazione rientra nella definizione dei rapporti tra il Comune, Terni Reti Srl e Atc Parcheggi Srl, società da tempo in liquidazione.

L'atto è stato illustrato in aula dall'assessore alla viabilità Federico Cini e da quello alle Partecipate Orlando Masselli. “Con il trasferimento di oltre il 70% delle quote del parcheggio a Terni Reti consentirà di investire sulla struttura che ormai ha più di 20 anni. In estrema sintesi, originariamente la costruzione e la realizzazione del parcheggio era stata affidata dal Comune di Terni a Atc Parcheggi attraverso una convenzione revocata prima della scadenza con contestuale messa in liquidazione della Atc parcheggi affermando la non rispondenza ai criteri di detenibilità. L’ente è rientrato nel possesso e nella disponibilità dell’immobile nel 2016, anticipatamente rispetto alla scadenza dell’affidamento fissata per il 2027, e lo ha immediatamente affidato a Terni Reti, attuale gestore e società controllata al 100% che, in base al modello in house providing, può divenire proprietaria dei beni e delle immobilizzazioni qualora il Comune ritenga necessario”.

“L’indirizzo di trasferire a Terni Reti Srl la proprietà delle reti, degli impianti e delle dotazioni patrimoniali e strumentali utili all’esercizio del servizio di gestione del parcheggio era stato espresso dalla giunta con diverse delibere, sia nel 2016 che nel 2019, ritenendo l’operazione vantaggiosa per i diversi attori coinvolti. Pertanto, viene finalmente costituito il titolo giuridico per la legittimazione della disponibilità del bene a Terni Reti sanando la situazione per la quale la società possedeva il bene dal 2016”.

Tale passaggio consente al Comune di costituire e trasferire a Terni Reti a titolo oneroso, fino al 31.12.2050, la quota parte del 27% della proprietà superficiaria dell’immobile Parcheggio Rinascita – San Francesco, a fronte di un corrispettivo di 1.641.330 euro e le conferisce in conto capitale fino al 31.12.2095, la quota parte del 73% dei diritti di superficie dell’intero sottosuolo dell’immobile, il cui valore è pari ad 4.437.670 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo fino al 2050: il parcheggio di San Francesco a Terni Reti

TerniToday è in caricamento