rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Attualità

I residenti di Cardeto tornano a protestare: “Il parco doveva riaprire prima di Natale…”

Lettera dei residenti alla Salvati: “Sono passati nove anni e la situazione non cambia”

“Natale è ormai trascorso e anche l’ultimo annuncio fatto nei mesi scorsi dall'assessore Salvati a proposito della riapertura al pubblico del Parco Cardeto, è andato disatteso”. I residenti del quartiere Cardeto tornano a protestare, ancora per via delle lungaggini del cantiere che riguarda il parco. 

“Sono trascorsi ben 9 lunghi anni da quando il Parco è stato chiuso al pubblico per consentire al suo interno i lavori per la realizzazione di una profonda riqualificazione, nove lunghi anni nel corso dei quali la presenza, il godimento, la fruizione, del Parco sono stati negati ai cittadini di Terni, ai bambini, agli anziani che in questo Quartiere non dispongono nemmeno di un luogo al chiuso dove incontrarsi al riparo dalle intemperie. Esiste un'intera generazione di bambini, i più grandi dei quali sono ormai prossimi a varcare la soglia che li separa dall'adolescenza che non sanno cosa sia il Parco Cardeto. La scriteriata modalità con la quale le vecchie amministrazioni hanno inteso porre mano alla riqualificazione del parco, i continui stop ai lavori dovuti alle più svariate ragioni che solo la burocrazia italiana è in grado di offrire con tanta abbondanza hanno fatto sì che i lavori all'interno del Parco si dilungassero biblicamente oltre i tempi previsti. È l'intero quartiere Cardeto ad aver bisogno di un’importante opera di riqualificazione complessiva. In questa desolante situazione di degrado la ferita del Parco ormai chiuso da quasi un decennio non è più tollerabile. Gli abitanti del quartiere sono stanchi e non sono più disposti ad assistere alle comparsate che a turno i vari responsabili amministrativi comunali vengono a svolgere nel nostro quartiere con le loro promesse puntualmente disattese, dimenticate, ignorate, nei mesi e anni successivi”.

Per questo i residenti annunciano che “in mancanza di risposte concrete, fattive, reali, da parte dell’amministrazione comunale valuteranno e attueranno le forme più opportune di protesta al solo scopo di vedere finalmente rispettati i propri diritti per troppo tempo calpestati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I residenti di Cardeto tornano a protestare: “Il parco doveva riaprire prima di Natale…”

TerniToday è in caricamento