Passeggiata, il parco più amato affonda tra vandalismo ed inciviltà

Sempre attuale la necessità di dotarsi di strumenti di monitoraggio per colpire chi continua a distruggere beni della collettività

Sono le 11,30 di ieri domenica 10 novembre quando ci accingiamo a varcare i cancelli della ‘Passeggiata’. Avvicinandosi ai giardini dedicati ai più piccoli il movimento aumenta, così come il loro l’entusiasmo di vederli salire sul trenino e giochi. Girando lo sguardo verso l’ormai ex ‘Zuccona’ ecco la prima amara constatazione. Quattro altalene su sei sono state divelte dai vandali e lo spazio divertimento per i bambini è privato di strutture cardini.

I giardini pubblici della Passeggiata sono i più amati un po' da tutti i ternani. Intanto perché logisticamente si trovano nel cuore della città dell’acciaio. Inoltre dispongono di tutti i confort – quantomeno teorici –  per poter praticare sport all’aria aperta o fare due passi. Teorici perché basta, ad esempio, guardare le panchine e rendersi conto che l’inciviltà è lampante. Alcune di queste infatti sono prive degli appoggi per potersi sedere. Ci sono poi gli animali o meglio c’erano. Un altro tasto dolente. Le anatre sono state trasferite in altra sede perché soggette a raid inconcepibili, come sgozzamenti incontrollati già verificatisi in precedenza. Andando verso la fontanella c’è grande curiosità per i pesci presenti e soprattutto uno che ha catalizzato su di se l'attenzione dei presenti. A tal proposito da circa un paio di settimane anche la colorazione dell’acqua del piccolo laghetto appare poco limpida. La speranza è che non ci siano complicazioni per i numerosi vertebrati.

Strumenti di monitoraggio: se ne parla ormai da parecchio tempo. Dalla chiusura anticipata alle telecamere a circuito chiuso. L’ulteriore novità è rappresentata dalla nuova illuminazione. Sussiste la necessità di sostituire alcune lampade a led al momento funzionanti ad intermittenza. Inoltre dall’ingresso lato via Roma, quando calano le luci, il rischio di ritrovarsi al buio è piuttosto consistente.

Poco meno di tre settimane fa l’assessore ai lavori pubblici Enrico Melasecche ha potuto constatare da vicino la sofferenza dell’area giochi. Interventi necessari in attesa di risolvere una problematica comune a tutti i parchi. Il vandalismo è una piaga incomprensibile quanto necessaria da debellare. La Passeggiata merita una cura particolare perché, dato incontrovertibile, è davvero il parco più amato dai ternani. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento