rotate-mobile
Attualità

Terni, la passione di Silvia: “Trasmettere un messaggio ecologico ai giovanissimi nel rispetto dell’ambiente”

L’attività di volontariato svolta all’interno del gruppo civico Mi Rifiuto ed i campus estivi dedicati ai più piccoli

Il gruppo civico Mi Rifiuto svolge le proprie attività dal 2017. I volontari sono un punto di riferimento per la città, capaci di organizzarsi in gruppi e dar vita a vere e proprie iniziative di pulizia che coinvolgono determinate aree del capoluogo, e non solo. Da circa due anni Silvia Guerrieri, già iscritta a Mi Rifiuto dal 2019, ricopre l’incarico di referente nelle scuole, proponendo ai vari istituti molteplici attività all'insegna del rispetto dell’ambiente e dell’ecologia.

Alla nostra redazione di www.ternitoday.it Silvia racconta la sua più grande passione ossia abbinare i sani principi di educazione ambientale ad insegnamenti da destinare a giovani e giovanissimi: “Sono partita con le scuole secondarie, incentrando le attività sulla pulizia. Per quanto riguarda le primarie ho portato particolari didattiche afferenti a cartelloni da disegnare e colorare, lapbook, lavori di riciclo più una rivisitazione artistica del nostro logo”.

Una passione connotata dalla creatività: “Aiutare i bambini e trasmettere loro un messaggio di educazione, incentrato sull’ecologia. Attraverso il gioco è possibile approcciare ed interagire, pur tuttavia con delle distinzioni. I ragazzi delle medie vanno stimolati e l’intervento è abbastanza chiaro da mettere a terra. Inizio a spiegarne i motivi attraverso un video, dove sono presenti anche dei dati esplicativi. Oltre alla raccolta devono anche differenziare i rifiuti. All’interno del cosiddetto ciclo li suddivido in piccoli gruppi, svolgendo la funzione di tutor. In tutto ciò sono presenti anche gli insegnanti”.

I progetti avviati da Silvia: “Per i bambini dell’infanzia ho ideato ‘Ci vuole un fiore’ dove viene raccontata una storia e da lì sviluppata l’attività mediante dei contenitori per il riciclo, come ad esempio quelli destinati alle uova. Li portano direttamente da casa vuoti per poi riempirli di semi e terra. I bimbi della primaria sono destinatari di ‘Gli artisti del riuso’ dove è possibile creare oggetti utili attraverso il riciclo. Le biblioeco ovvero librerie realizzate prendendo gli espositori dai negozi e dando vita a veri e propri scambi di testi. Insieme ai ragazzi creiamo qualcosa di artistico".

"Infine ‘Un sacco di buoni propositi’ e ‘100% fiabe riciclate’ per le secondarie. Nel primo caso si tratta di un intervento di pulizia, nelle zone limitrofe dell'edificio scolastico. Nel secondo racconto l’incipit di una fiaba tradizionale per dare uno spunto sul quale incentrarne di nuove, sul tema principale. E’ stato possibile collaborare con i vari giornalini di istituto, segnalando anche luoghi che necessitavano di essere bonificati”.

Le scuole interessate sono state la Nobili, Fanciulli, Benedetto Brin, Don Milani e Fatati con l’ambizione di estendere il tutto ad altri plessi del territorio: “Al momento collaboro con il centro estivo Happy Kids attraverso delle attività laboratoriali di riciclo. E’ importante questo approccio – segnala - per contenere i costi, sfruttare ciò che si possiede e perfezionare l’oggetto da creare”. Il percorso di avvicinamento a Mi Rifiuto: “Ricordo la prima volta quando andai a raccogliere, in combinata con l’associazione I Pagliacci. Ho provato una bella sensazione. Ripulire le aree invase dai rifiuti da un senso di benessere”.

A tutto ciò Silvia Guerrieri abbina i progetti per i più piccoli: “L’entusiasmo dei bambini è contagioso. A volte noi adulti forniamo troppe nozioni non mettendo in pratica ciò che si deve”. Due simpatici aneddoti che Silvia conserva: “Alcuni bimbi dell’infanzia sono stati capaci di indicare e consigliare delle letture sull’ecologia. Infine, durante un intervento abbiamo raccolto così tanti bricchetti di thè che mio figlio ha esclamato: “Mamma qui c’è un albero e ha lasciato tanti frutti.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, la passione di Silvia: “Trasmettere un messaggio ecologico ai giovanissimi nel rispetto dell’ambiente”

TerniToday è in caricamento