rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Attualità

La chiusura della storica attività ed il traguardo della pensione: “Grazie a tutti per le testimonianze d’affetto davvero commuoventi”

Il mini market gestito a Marmore da Massimiliano Moscatelli e sua moglie: “E’ capitata questa occasione di rientrare nel pensionamento. Ho messo in affitto il locale per una eventuale prosecuzione”

Un traguardo sullo sfondo, dopo una lunghissima gestione dalla durata di sessant’anni. Correva l’anno 1963 quando il signor Luigino Moscatelli, insieme a sua moglie, decisero di subentrare nella gestione del mini market di Marmore, precedentemente guidato da una cooperativa. Una conduzione familiare che vide il locale progressivamente passare al figlio. Il 1985 coincise con l’ingresso di Massimiliano, poi convolato a nozze con la signora Patrizia. Dal 2000 l’attività è stata gestita esclusivamente dai coniugi. Il prossimo 31 maggio è prevista la cessazione.

Alla nostra redazione di www.ternitoday.it Massimiliano Moscatelli ripercorre questo lungo cammino, cominciato in affiancamento ai genitori: “Appena terminato il quinto superiore, una volta conseguito il diploma ho iniziato a pensare a cosa fare, in ottica futura. Provai qualche mese a svolgere la professione di geometra. Tuttavia, in quel periodo, le prospettive non erano eccezionali. I miei genitori gestivano il locale che andava molto bene, poiché riforniva gli abitanti di Marmore, e non solo. A quel punto ne parlai con mio padre per valutare l’opportunità di inserimento. Inizialmente beneficiai degli insegnamenti dei genitori, soprattutto di mamma che si occupava principalmente di gestione. Tuttavia, con il passare del tempo, ho acquisito piena autonomia”.

Gli anni ottanta a Marmore e la centralità del mini market: “Complessivamente si contavano 5-6 negozi in tutto. Ognuno aveva i propri clienti, senza farsi dispetti l’uno con l’altro. Il rispetto era prioritario tra di noi imprenditori. Con il trascorrere del tempo è stato possibile instaurare un rapporto familiare con la clientela. Tutto ciò ha rappresentato il fiore all’occhiello della nostra attività. Abbiamo cercato di portare prodotti nostrali, buoni. Un negozio di paese può competere essenzialmente sulla qualità del singolo prodotto, rispetto alla grande distribuzione. La differenza può essere fatta solo in questo modo e così è andata”.

Negli ultimi anni qualcosa è iniziato a mutare: “La gioventù di oggi preferisce recarsi nei supermercati, cercando di risparmiare sul singolo prodotto, guardando maggiormente al prezzo. Tutto ciò è comprensibile. Ad essere sincero – afferma il signor Massimiliano – non riesco più a stare al passo con i tempi, anche per gli adempimenti burocratici e tutte le innovazioni tecnologiche. Pertanto è capitata questa opportunità del pensionamento e l’ho sfruttata appieno. Ho messo in affitto il locale e se qualcuno avesse intenzione di gestirlo metterò a disposizione le competenze acquisite, in tutto questo periodo, per dare qualche consiglio. Sono a completa disposizione”.

Infine un messaggio, dopo tanti anni di lavoro: “Ho ricevuto negli ultimi giorni tantissime testimonianze d’affetto, soprattutto da clienti affezionati, fidelizzati a cui portavo anche la spesa in casa. Ad essere sincero mi hanno fatto anche commuovere. Ringrazio davvero tutti. E’ stato un lungo percorso affrontato con passione. Ho cercato di essere una persona gentile, cordiale e protesa a soddisfare tutti i bisogni avvertiti dai singoli”. Buon e meritato riposo!.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La chiusura della storica attività ed il traguardo della pensione: “Grazie a tutti per le testimonianze d’affetto davvero commuoventi”

TerniToday è in caricamento