rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Attualità

Pensioni, i cambiamenti dopo la cessazione dello stato di emergenza: le date di pagamento di aprile

Con il superamento dello Stato di emergenza per il Coronavirus sarà rispettato il normale calendario di pagamento delle pensioni. Per chi ha scelto l’accredito resta possibile il ritiro da uno degli 8000 ATM postamat del territorio nazionale

Dal mese di aprile le pensioni torneranno ad essere pagate, a partire dal primo giorno del mese, anche negli uffici postali. A seguito della cessazione dello stato di emergenza, dal 31 marzo prossimo, Poste Italiane comunica che a partire dal mese di aprile sarà ripristinato il normale calendario di pagamento delle pensioni.

Per i pensionati titolari di un libretto di risparmio, di un conto bancoposta o di una postepay evolution le pensioni torneranno ad essere accreditate regolarmente dal primo giorno del mese. Sempre da venerdì 1° aprile, inoltre, i titolari di carta postamat, carta libretto o di postepay evolution potranno prelevare i contanti dagli 8000 ATM postamat in Italia, senza bisogno di recarsi allo sportello.

Tutti i pensionati che intendono ritirare i contanti allo sportello potranno presentarsi in uno dei 12800 Uffici Postali su tutto il territorio nazionale dall’1 al 6 aprile, secondo la turnazione alfabetica affissa all’esterno di ciascun Ufficio Postale. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.poste.it o contattare il numero verde 800 00 33 22.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensioni, i cambiamenti dopo la cessazione dello stato di emergenza: le date di pagamento di aprile

TerniToday è in caricamento