Attualità

"Perché la Bct è aperta solo due pomeriggi a settimana?". Nesta: "Stiamo riprogrammando le aperture seguendo le regole"

La segnalazione di un lettore di Terni Today ha aperto una finestra sulla riorganizzazione post pandemica delle attività della biblioteca comunale

Solo due pomeriggi a settimana di apertura al pubblico. Perché? È questa la domanda posta da un lettore di Terni Today, assiduo frequentatore della Bct, che ha dato la possibilità alla nostra redazione di approfondire il percorso di riorganizzazione della biblioteca comunale in questo periodo post pandemico.

"Siamo in zona bianca ma è aperta solo due pomeriggi a settiamana"

La richiesta di spiegazioni è piuttosto accorata: "Chi scrive - si legge nella segnalazione - è un docente di scuola superiore e utente della Biblioteca Comunale di Terni, un luogo splendido che è sempre stato il cuore culturale della città. Oltre che un servizio di prestiti, la Biblioteca è un luogo fisico dove è possibile fare ricerca, studiare e consultare il ricco catalogo. La mancanza del servizio nei mesi più duri del Covid è stata dolorosa, anche se doverosa.

Ma adesso? L'Umbria è diventata regione bianca ed è possibile accedere a piscine, palestre, centri commerciali e ristoranti senza alcuna limitazione oraria. La Biblioteca invece continua ad essere aperta con orari ridotti e solo per due pomeriggi a settimana. Qual è la ragione di questa decisione? Possibile - conclude il lettore - che questo Comune non abbia tra le sue priorità la riapertura completa, ancorché con i protocolli Covid, di Bct?".

Nesta (responsabile Bct): "Stiamo riprogrammando le aperture seguendo le regole"

Il quesito posto dal nostro lettore lo abbiamo girato direttamente a Franca Nesta, responsabile della Biblioteca comunale di Terni: "Le aperture della Bct - spiega Nesta - seguono il programma stabilito anche per le altre biblioteche comunali della provincia.

I nostri iscritti e frequentatori devono sapere che molto del personale è tuttora in smart working, per cui non è possibile, per legge, contare su una pianta organica al completo. Inoltre - prosegue la responsabile della Bct - dobbiamo, sempre per legge, completare lo smaltimento delle ferie accumulate. Già, perché in realtà noi non ci siamo mai fermati. Anzi, abbiamo lavorato moltissimo con le consegne a domicilio, ancora attive nonostante il lo status di "zona bianca". Come prosegue incessante l'attività di archivio dovuta alle richieste costanti dell'eco bonus.

Quello che vorrei far presente - osserva Nesta -, è che la squadra della Bct non si è mai fermata, nonostante il periodo buio della pandemia, anche mantenendo in piedi attività culturali e mostre all'interno degli spazi della biblioteca".

Sulla specifica richiesta di maggiori aperture, la responsabile risponde: "Ci stiamo predisponendo per riaprire tutti i pomeriggi. Cosa che avverrà definitivamente dopo l'estate, periodo nel quale riprenderanno le frequentazioni assidue degli spazi della Bct".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Perché la Bct è aperta solo due pomeriggi a settimana?". Nesta: "Stiamo riprogrammando le aperture seguendo le regole"

TerniToday è in caricamento