Pericoli a Terni, la rabbia dei residenti: “Prima o poi ci scappa il morto”

Ennesimo incidente all’incrocio tra via Giulio Natta e strada di Collescipoli ormai sempre più nell’occhio del ciclone

incidente

Sembra essere diventato un triste quanto preoccupante refrain. L’impatto tra due o più autoveicoli, il fragore che provoca, l’arrivo delle ambulanze ed il trasporto dei feriti. La location designata è l’incrocio tra via Giulio Natta e strada di Collescipoli diventato oggetto delle cronache locali. L’ultimo episodio, da un punto di vista temporale, è accaduto proprio ieri mattina. Due macchine coinvolte, l’intervento dei vigili del fuoco per estrarre una persona dalla propria auto e tre feriti, due di questi trasportati al pronto soccorso.

La rabbia dei residenti della zona

Ieri mattina in molti si sono ritrovati sulla strada, dopo aver sentito l’impatto. Comprensibile la rabbia per quanto è accaduto (e succede assai spesso ndr) in un incrocio dove la segnaletica orizzontale era praticamente assente prima dei lavori, tanto auspicati, ultimati nella giornata di ieri. 

stop-2

Rabbia alimentata anche dagli ultimissimi fatti verificatisi, come l’incidente di due settimane fa che ha coinvolto una donna la quale stava attraversando il marciapiede. “Prima o poi ci scappa il morto” qualcuno sussurra se non si interviene in modo risolutivo, anche in virtù della frequenza con la quale si susseguono i tamponamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le cause principali, oltre all’assenza di segnaletica orizzontale ora ripristinata, l’eccessiva esposizione delle macchine nell’attraversamento dell’incrocio. Inoltre un’elevata velocità soprattutto dei veicoli che provengono dalla frazione di Collescipoli e zone limitrofe. Naturalmente, in alcuni casi, scarsa attenzione alla guida ed imprudenza fenomeno ormai piuttosto noto. Non sarebbero comunque le sole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento