Attualità Centro

Pericoli e criticità a Terni: “Situazione disastrosa in via della Stazione. Basta andare a nuotare nei quartieri cittadini”

L’interrogazione a carattere di urgenza presentata dai consiglieri Francesco Filipponi e Tiziana De Angelis del Pd: “Alta velocità ed attraversamenti pedonali pericolosi segnalati dai cittadini. Intervenire al più presto”

Sicurezza e viabilità. Due aspetti che vengono sottoposti all’attenzione della giunta comunale dai consiglieri Pd Francesco Filipponi e Tiziana De Angelis. Focus su via della Stazione, oggetto anche di incidenti stradali ed investimenti, causati anche dal mancato rispetto del codice della strada. “Alcuni cittadini ci segnalano l’estrema pericolosità degli attraversamenti pedonali, oltre l’alta velocità con cui si percorre la strada” viene sottolineato all’interno dell’atto: “E’ dunque necessario prendere provvedimenti immediati sulla situazione disastrosa di percorribilità”. Affermano i consiglieri.

Le altre criticità evidenziate

Torna in auge la tematica relativa al maltempo, già dibattuta nelle settimane precedenti. A tal proposito De Angelis e Filipponi sollecitano la giunta a procedere, attraverso interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria: “Onde evitare di andare a nuotare nei quartieri come Borgo Rivo o in alcune zone critiche come via Bramante”. Le critiche dei consiglieri si rivolgono alla viabilità: “I lavori sono fatti malamente, senza criteri come ad esempio strisce sbiadite, anche il giorno dopo, pavimentazione senza manutenzione, rattoppi di buche”. Nell’occhio del ciclone anche la ciclabile di via Lungonera: “Che ha prodotto solo disastri a ciclisti, commercianti ed automobilisti”. Su via della Stazione c’è inoltre da fare una costatazione a margine. La sosta 'selvaggia', magari in doppia fila onde evitare di pagare il pedaggio, ha rappresentato un’ulteriore criticità per la fluidità del traffico, comportando anche dei pericoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pericoli e criticità a Terni: “Situazione disastrosa in via della Stazione. Basta andare a nuotare nei quartieri cittadini”

TerniToday è in caricamento