rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Attualità

Terni, corso introduttivo alla difesa del personale sanitario: “Troppe aggressioni subite. La loro missione è la salute delle persone”

Iniziativa di ‘Iomidifendo’ a cura di Luca Primavera, Alessandro Bufi con la collaborazione di Giada Bronzini

Valutazione del pericolo, azione decisa secondo il piano, addestramento. Sono questi i tre punti chiave toccati durante il corso introduttivo alla difesa personale, con dispositivi al capsicum per il personale sanitario, organizzato dalla ‘Iomidifendo’ Umbria. Ogni anno avvengono circa 1600 aggressioni a medici e infermieri e sapersi difendere risulta cruciale.

Il capo tecnico formatore ossia il maestro Luca Primavera e il tecnico formatore il maestro Alessandro Bufi, con la collaborazione della cintura nera I dan Giada Bronzini, hanno introdotto le caratteristiche base della difesa personale ad alcuni operatori del sistema sanitario regionale i quali, ogni giorno, sono in prima linea nella tutela della salute. 

Alla nostra redazione di www.ternitoday.it Luca Primavera commenta l’andamento della giornata. L’iniziativa si è svolta ieri, domenica 21 gennaio a Terni: “Sono davvero sorpreso in negativo per il numero di aggressioni subite dal personale sanitario. I dottori, gli infermieri si occupano della salute delle persone e ne fanno la loro missione. Nel corso dell’evento abbiamo cercato di fornire alcune soluzioni per cercare di difendersi, in situazioni di criticità. Abbiamo trovato dei professionisti del settore volenterosi che avevano una grande voglia di imparare”.

Il maestro ha poi aggiunto: “Questa giornata si è svolta grazie al grande interesse del dottor Alessandro Bufi ovvero il grande portavoce delle problematiche del personale sanitario. Grazie ai suoi interventi siamo riusciti a portare avanti tale iniziativa che speriamo abbia un seguito”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, corso introduttivo alla difesa del personale sanitario: “Troppe aggressioni subite. La loro missione è la salute delle persone”

TerniToday è in caricamento