menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Comune di Terni assume: ecco le figure richieste per i prossimi tre anni

Il dettaglio del piano del fabbisogno di personale: la pianta organica di Palazzo Spada passa da 647 a 703 unità tra pensionamenti e nuovi ingressi. Tutti i dettagli

Approvato il piano del fabbisogno di personale 2021-2023 del Comune di Terni. Progressioni verticali e assunzioni a tempo indeterminato, porteranno la pianta organica di Palazzo Spada dalle 647 unità di oggi a 703. Ecco nel dettaglio le figure richieste per ogni anno.

A fronte di una dotazione massima prevista pari a 731 unità, oggi il Comune di Terni impiega 647 persone: nel 2021 i pensionamenti saranno 32 e le assunzioni 39, portando la pianta organica a 654 persone.

Il prossimo anno i pensionamenti saranno 22 e le assunzioni previste 50, per un totale di 682 addetti. Nel 2023, le cessazioni saranno 29 e le assunzioni sempre 50 con la pianta organica che arriverà dunque a 703 unità, sempre a fronte di una dotazione massima prevista di 731 unità.

Fabbisogno personale Comune Terni 2021-2023-2

Nel dettaglio, il piano triennale del fabbisogno prevede 33 assunzioni a tempo indeterminato per il 2021 per un costo annuo di poco superiore al milione di euro: a Palazzo Spada faranno il loro ingresso 5 coordinatori contabili, 2 coordinatori amministrativi (da progressioni verticali), 2 coordinatori tecnici (da progressioni verticali), 4 coordinatori di vigilanza (da progressioni verticali), i coordinatore dietista (per trasformazione da part-time a full-time), 5 istruttori amministrativi (da progressione verticale), 3 istruttori geometri, 2 periti industriali, 2 istruttori informatici e 7 istruttori di vigilanza.

Per il 2022, le assunzioni a tempo indeterminato saranno 50 per un costo di poco inferiore a 1,6 milioni di euro l'anno. Il personale si arricchirà di 4 coordinatori amministrativi, 2 coordinatori pedagogici, 1 coordinatore tecnico, 4 coordinatori di vigilanza, 8 istruttori amministrativi, 2 istruttori contabili, 8 istruttori geometri, 11 istruttori di vigilanza, 3 operatori amministrativi, 3 operatori tecnici, 2 istruttori educativi, 2 istruttori didattici. Altre 50 assunzioni a tempo indeterminato sono previste per il 2023 per un costo ancora appena sotto 1,6 milioni di euro l'anno che finanzieranno i contratti di 8 coordinatori amministrativi, 2 coordinatori tecnici, 15 istruttori amministrativi, 7 istruttori geometri, 2 istruttori contabili, 1 collaboratore autista, 3 operatori tecnici, 1 operatore ausiliario, 2 operatori amministrativi, 5 istruttori educativi, 4 istruttori didattici. 

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento