rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Attualità

Guerra di ricorsi e popolazione che continua a scendere, a Terni aprono “solo” tre nuove farmacie: ecco dove

La pianta organica passa a 32 strutture. Le sedi da aprire saranno in via Ippocrate, a Sabbione e a Maratta. Cancellata quella di San Carlo

Ricorsi al Tar e un drastico calo dei residenti modificano la pianta organica delle sedi farmaceutiche a Terni. Che, come disposto nella delibera approvata dalla giunta municipale, saranno 32 invece di 33. Questo alla luce della “guerra” a suon di carte bollate e del numero di residenti passati dai 111.189 del 2017 ai 107.314 del 31 dicembre 2021. Anche se, spiega il documento licenziato dall’esecutivo di Palazzo Spada, “tra i dati forniti dall’ufficio anagrafe e quelli dell’ufficio servizi statistici risulta una certa discrepanza, con un dato al 31.12.2021 di 109.416 residenti secondo l’ufficio anagrafe (che renderebbe obbligatoria la permanenza in pianta di 33 sedi farmaceutiche). Occorre tuttavia dare atto che il dato di riferimento per l’aggiornamento della pianta organica è quello fornito dall’Istituto nazionale di statistica. Dal dato Istat (seppure non ancora validato) si evince che il numero complessivo delle sedi farmaceutiche debbono essere obbligatoriamente 32, con un resto percentuale di 0,51 che rende facoltativa una ulteriore nuova sede farmaceutica”. Le farmacie da aprire, insomma, sono tre e non quattro.

A farne immediatamente le spese e la sede di quella che doveva essere la farmacia numero 30, in strada di San Carlo, per la quale si “prevede la soppressione”. “La modifica si rende necessaria in relazione alla diminuzione demografica registrata nel 2021, e in linea con il trend di decrescita della popolazione, in una zona a scarsa densità abitativa dislocata prevalentemente in agglomerati pedemontani e collinari, comunque collegati da viabilità provinciale che garantisce l’accesso alle atre sedi farmaceutiche esistenti”.

Resta al suo posto, invece, la Farmacia Falchi di via Roma che nella nuova pianta organica veniva riposizionata in via Bramante. “I recenti interventi in prossimità del centro cittadino (realizzazione della pista ciclopedonale di via del Cassero, spostamento del mercato settimanale nell’area antistante palazzo Spada e largo Frankl, la viabilità ciclopedonale via Brenta – passerella largo Frankl) e lo sviluppo dell’area commerciale presso il nuovo Palazzetto dello Sport in Viale dello Stadio, comportano una intensificazione delle frequentazioni diurne, anche attraverso percorsi di mobilità leggera, verso il centro urbano. Tali elementi rendono necessario il mantenimento della attuale offerta del servizio farmaceutico nell’area centrale della città (via dello Stadio, via Aleardi, via del Cassero, corso del Popolo, via Roma, largo Frankl) direttamente interessata dall’incremento di frequentazione soprattutto in fasce orarie diurne, e quindi la conferma della sede storica della Farmacia Falchi (via Roma) con la reistituzione della relativa pertinenza territoriale e la contestuale rimodulazione delle aree delle farmacie limitrofe”.

Confermate infine le nuove farmacie in strada di Sabbione, in via Lessini e in via Ippocrate che serviranno - rispettivamente - una popolazione residente di 457, 929 e 2.330 persone. Quella di Sabbione sarà la farmacia con una porzione di utenti più ridotta. Il “record” spetta invece alla Farmacia Monicchi di via Romagna che - sulla carta - ha una popolazione di riferimento di 12.046 utenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra di ricorsi e popolazione che continua a scendere, a Terni aprono “solo” tre nuove farmacie: ecco dove

TerniToday è in caricamento