rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Attualità

Coronavirus, la distribuzione del vaccino alla piastra logistica Terni-Narni: “Si rischia di non saper cogliere le occasioni”

Il dibattito in seconda commissione consiliare e la decisione di rinviare l’atto. Rossi: “Troppa cautela e remissività”

Una collocazione strategica, in previsione della distribuzione del vaccino anti Coronavirus. I capigruppo Lucia Dominici (Forza Italia), Doriana Musacchi (Misto) e Michele Rossi (Terni Civica) nelle scorse settimane avevano presentato un atto di indirizzo discusso, nel corso della seconda commissione consiliare.

A riguardo è stato sottolineato dai preponenti come la piastra logistica Terni-Narni possa diventare una struttura altamente competitiva per una serie di ragioni. In primo luogo la vicinanza al raccordo Terni-Orte, nonché alla E45. Secondariamente la prossimità alla ferrovia Roma-Ancona, anche se ci sono gli ultimi cento metri da completare. Senza dimenticare la vicinanza all’aviosuperficie Leonardi. Insomma, da un punto di vista strategico, una collocazione ideale per la distribuzione dei vaccini, in previsione dell’anno che verrà.

Il dibattito è scaturito in un rinvio dell’atto, decisione commentata dal consigliere Michele Rossi: “La commissione consiliare vuole approfondire la fattibilità di quanto proposto, si rinvia dunque di una settimana. Si trattava, come ben specificato nell'atto, solo di recepire l'idea perché poi chi competente, più dei consiglieri comunali, potesse fare tutte le valutazioni del caso ed approfondirne la percorribilità della proposta. Altre città hanno già proposto al Governo urgentemente i propri luoghi. Ho paura – sottolinea il consigliere - che anche questa volta per troppa cautela e remissività questa città sia destinata a non saper cogliere le occasioni”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la distribuzione del vaccino alla piastra logistica Terni-Narni: “Si rischia di non saper cogliere le occasioni”

TerniToday è in caricamento