rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Attualità

Ponte di via Venti Settembre chiuso oltre l’ordinanza. Le testimonianze dei residenti della zona: “Isolati e meno sicuri”

Era stata indicata la data dell’11 novembre. A causa delle criticità riscontrate la riapertura del ponte potrebbe slittare ad inizio anno nuovo

Potrebbe slittare a gennaio 2021 la riapertura del ponte di via Venti Settembre. La chiusura, come si legge nell’ordinanza, era stata richiesta - avanzata dal consorzio di bonifica Tevere Nera - per consentire i lavori di sistemazione idraulica del fosso, compresa la demolizione e il rifacimento del ponte stradale. Al suo interno era prevista anche una data di chiusura (24 agosto) ed una di riapertura (11 novembre) naturalmente superata. Le criticità riscontrate, durante gli interventi, hanno dilatato i tempi nonostante si stia lavorando alacremente per il terminare il restyling del ponte.

Le testimonianze dei residenti

La chiusura ha comportato una serie di problematiche, soprattutto ai residenti degli edifici in stretta prossimità. Oltre alla modifica della viabilità, gli abitanti lamentano un isolamento che produce preoccupazioni diffuse: “Il monitoraggio ed i controlli erano continui poiché la strada era trafficata” afferma una cittadina “Ci sentivamo sicuramente più sicuri. Ora invece la sensazione è opposta dato che la circolazione è interrotta”. Gli effetti si producono anche sulle attività commerciali della zona, già gravate dall’emergenza sanitaria che ha ridotto il fatturato. Il traffico viene deviato in via Magenta, tagliando di fatto in due l’intera via. Aggiunge un altro residente del posto: “I lavori sono continui da parte degli operai per potarle a compimento il restyling, anche durante il week end li abbiamo visti all’opera. È doveroso rimarcalo”.

Soprattutto per le abitazioni al ridosso del ponte però sussiste un ulteriore problema. “Gli anziani, coloro i quali non possono utilizzare i mezzi, sono costretti a passare sul sentiero lungo il Nera. La percezione di insicurezza è notevole, soprattutto al calar del sole. Anche caricarsi la spesa comporta difficoltà, poiché si è costretti ad allungare il percorso”. Il disagio è amplificato anche al di fuori del quartiere: “La circolazione stradale ne risente, in termini di fluidità, allargandosi in altre vie limitrofe, soprattutto in determinate ore della giornata.” Difficoltà quotidiane sulle quali confrontarsi in queste settimane prima della riapertura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di via Venti Settembre chiuso oltre l’ordinanza. Le testimonianze dei residenti della zona: “Isolati e meno sicuri”

TerniToday è in caricamento