rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Attualità

Valentino sul grande schermo, un festival cinematografico dedicato al santo e all’amore

Il progetto in collaborazione tra Comune di Terni, ministero della cultura e Regione Umbria. Il sindaco Leonardo Latini: operazione culturale importante per far scoprire un territorio ricchissimo

Un festival cinematografico di livello nazionale dedicato a San Valentino e ai temi dell’amore da realizzare a Terni già dal 2024 con il sostegno del ministero della cultura. È il progetto al quale sta lavorando l’amministrazione comunale di Terni in collaborazione con il Governo e la Regione Umbria. La conferma è arrivata stamattina, 8 febbraio, nel corso della conferenza stampa che si è tenuta a Roma, alla camera dei deputati, sulle iniziative per San Valentino 2023, da parte del sottosegretario di Stato al ministero della cultura, senatrice Lucia Borgonzoni, che ha partecipato all’iniziativa insieme al sindaco Leonardo Latini, all’assessore comunale alla cultura Maurizio Cecconelli, all’assessore regionale al turismo Paola Agabiti, all’onorevole Federico Mollicone. Presente Valeria Alessandrini, consigliere del ministro dell’istruzione e del Merito.

“Il festival di cinema dedicato a San Valentino e all’amore – ha aggiunto il sottosegretario Borgonzoni – potrà essere realizzato e preparato anche in collaborazione con il mondo della scuola”.

“Si tratta di un progetto già avviato – ha detto il sindaco Leonardo Latini nel suo intervento – che rappresenterà un ulteriore e ottimo strumento per far conoscere a livello nazionale il legame tra Terni e il suo santo, patrono dell’amore in tutto il mondo. Con l’assessore Cecconelli, stiamo lavorando su un’operazione culturale importante che ci consentirà finalmente di rivalutare e specificare la storia del santo vescovo di Terni, a livello religioso e devozionale. Su queste basi, ricostruendo cioè l’identità di San Valentino, potremo più agevolmente realizzare tutte le iniziative di attrattività e di sviluppo per il nostro territorio. Un ottimo esempio è il messaggio veicolato dallo spot sostenuto dalla Regione Umbria e che sta andando in onda in questi giorni sulle reti Sky. Un messaggio che invita ad amare Terni per San Valentino e a viverla per tutto l’anno e che va proprio nella direzione da noi auspicata, quella cioè di far scoprire un territorio ricchissimo di storia, arte, tradizioni, troppo spesso dimenticato e che invece sta avendo finalmente grande attenzione grazie proprio alla riscoperta delle sue identità”.

“Gli eventi organizzati per questa edizione di San Valentino sono oltre 150 - ha detto l’assessore alla cultura Maurizio Cecconelli - ma l’aspetto più importante che emerge anche dall’iniziativa di oggi è che San Valentino di Terni inizia ad essere riconosciuto come un patrimonio nazionale e internazionale. Per questo il suo racconto, la sua narrazione, possono essere sostenute a tutti i livelli istituzionali e attraverso tutte le forme di comunicazione e d’arte. Va in questa direzione il progetto del festival cinematografico, che ben si abbina con gli aspetti letterari che stiamo già sviluppando grazie a Umbria Libri sostenuto dalla Regione Umbria e con il primo premio letterario nazionale Raccontami l’amore. Sullo stesso livello vanno gli eventi musicali e di promozione internazionale, come il rapporto che abbiamo avviato con gli Stati Uniti, attraverso l’Istituto italiano di cultura e le scuole americane”.

“Non dobbiamo spegnere mai i riflettori che si accendono in questo periodo dell’anno - ha detto ancora l’assessore Cecconelli - L’importante è che questo legame tra Terni e San Valentino possa essere raccontato tutto l’anno in tutto il mondo, con il supporto delle istituzioni e anche con partner privati di rilievo, come MSC Crociere, che capiscono l’importanza dell’attrattività di San Valentino. Proprio con MSC Crociere, già da domani insieme all’assessore al turismo Elena Proietti e poi al Bit di Milano presenteremo novità importanti che riguardano la valorizzazione del nostro territorio e di San Valentino”.

“Riscoprire e declinare in chiave contemporanea l’identità dei territori: questa è la strada che devono seguire le nostre città ed è il percorso che ha intrapreso Terni con la sua amministrazione - ha detto l’onorevole Federico Mollicone - Qui in particolare la devozione al santo patrono che si ricollega all’amore come valore universale, può far sì che le radici portino nuovo sviluppo”. “Per questo – ha concluso l’onorevole Mollicone - c’è e ci sarà pieno sostegno da parte della commissione cultura per sviluppare l’identità di un territorio come quello di Terni".

L'assessore al turismo della Regione Umbria, Paola Agabiti, ha sottolineato l’importanza della capacità delle istituzioni di fare squadra e credere in un progetto. In questo senso ha portato come esempio l’operazione di Umbria Libri sostenuta dalla Regione Umbria che “dopo il successo riscontrato a Terni dall’edizione di dicembre abbiamo voluto subito replicare, con Umbria Libri Love dal 10 al 12 febbraio, come occasione di riflessione culturale su San Valentino e sui sentimenti. Crediamo fortemente che anche questa iniziativa, come lo spot sulla città di San Valentino, possa essere un volano importante per il turismo, per l’editoria umbra e per l’immagine dell’Umbria attraverso la sua cultura e le sue tradizioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valentino sul grande schermo, un festival cinematografico dedicato al santo e all’amore

TerniToday è in caricamento