rotate-mobile
Attualità

Progetto LeggiAMO per i bimbi: “Impatto fondamentale sulla crescita cognitiva, emotiva e relazionale. Siamo responsabili del loro futuro”

L’associazione Il Pettirosso ha curato il progetto presentato presso la sala della biblioteca comunale oltre la campagna ‘Tante storie in un abbraccio’

Ci sono tanti motivi per leggere un buon libro, godendosi un momento di relax e mettendo da parte la frenesia della vita quotidiana. A maggior ragione in compagnia di un bimbo. Il progetto ‘LeggiAMO’ a cura dell’associazione ‘Il Pettirosso’ è stato presentato nel corso della mattinata di oggi, mercoledì 23 novembre, alla presenza di alcuni alunni dell’Istituto Artistico e Classico. Abbinata anche la campagna ‘Tante storie in un abbraccio’ enunciata nel corso dell’iniziativa. Hanno partecipato Elena Chiocchia ed il presidente dell’associazione Marco Carniani oltre Franca Nesta (Btc); Laura Tavanti (Associazione culturale pediatri) e la dottoressa Giannelli del Consultorio di Terni. La responsabile del progetto è Serena Brascugli.

La presentazione di ‘LeggiAMO’: “Computa la parola ‘leggi’ che focalizza l’attenzione sulla lettura rivolta ai bimbi tra 0 e 6 anni e ‘amo’ ossia l’amore che viene messo in luce nel corso di tale attività” ha affermato Elena Chiocchia. “Pertanto siamo andati a focalizzare l’attenzione sul claim della campagna denominata ‘Tante storie in un abbraccio’. Doveva racchiudere il senso più stretto ossia il momento in cui un adulto si cimenta, in qualsiasi lettura ad alta voce. E’ presente il simbolo del cuore inteso come donare. I libri portano ad esplorare mondi, personaggi particolari, singole storie affascinanti”. Le attività si svolgeranno in molteplici luoghi come biblioteca comunale, scuole dell’infanzia, asili nido, associazioni, studi medici, quartieri e più nello specifico all’interno del territorio.

Un obiettivo preponderante che vuol essere perseguito è quello di diffondere, incrementare in modo efficace e duraturo la pratica della lettura ad alta voce, per i più piccoli, facendo conoscere ed approfondire agli adulti l’impatto che detiene sulla crescita cognitiva, emotiva e relazionale dei bimbi. La dottoressa Franca Nesta, della Btc, ha salutato positivamente questa iniziativa ricordando la continuazione e l’implementazione del progetto ‘Nati per leggere’.

Successivo intervento a cura di Laura Tavanti dell’Associazione culturale pediatri: “Siamo i responsabili del futuro di ogni singolo bimbo e bimba. La lettura pertanto può aiutare, mediante la creazione di una cultura dell’attenzione. Dobbiamo trovare un modo per coinvolgere gli adolescenti poiché, in questo mondo digitale, si sta perdendo l’importanza delle relazioni”.

La dottoressa Giannelli del Consultorio di Terni: “Necessario che si cresca allenandosi alla lettura, alla parola ed al pensiero. Gli strumenti creativi possono veicolare la comunicazione e arricchire la relazione madre-bambino nei percorsi di accompagnamento alla nascita e post nascita. Anche i papà sono predisposti ad interagire dapprima con il feto e successivamente con il neonato. Una predisposizione che diventa terreno fertile per qualsiasi stimolo, in ottica di primissime esperienze, le quali influiranno sulla salute mentale del piccolo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto LeggiAMO per i bimbi: “Impatto fondamentale sulla crescita cognitiva, emotiva e relazionale. Siamo responsabili del loro futuro”

TerniToday è in caricamento