Sabato, 18 Settembre 2021
Attualità

Ternana, progetto stadio Liberati. Via libera alla dichiarazione di pubblico interesse: “Procedura complessa terminata in anticipo”

Subito dopo la prossima delibera del consiglio comunale la società di via della Bardesca potrà presentare al comune il progetto definitivo, per i successivi e conseguenti adempimenti

foto Giacomo Sirchia

Nuovo step propedeutico al progetto Liberati Liberati, presentato dalla Ternana calcio lo scorso 23 febbraio. La Giunta ha infatti valutato positivamente la dichiarazione di pubblico interesse, dello studio di fattibilità. L’esecutivo, nella seduta di stamattina giovedì 29 aprile, ha esaminato gli atti predisposti dai tecnici comunali, insieme alle relazioni favorevoli pervenute dagli altri enti e trasmesso la delibera al consiglio comunale per l’approvazione definitiva.

“Abbiamo completato una procedura complessa in anticipo sui tempi richiesti dalla normativa – affermano il sindaco Leonardo Latini e l’assessore ai lavori pubblici Benedetta Salvati – proprio perché siamo consapevoli dell’importanza di fornire risposte chiare e trasparenti su un progetto che così tanto appassiona la città per i suoi aspetti legati, appunto, al pubblico interesse che abbiamo potuto verificare, insieme ai nostri tecnici e a tutti gli enti coinvolti”. Con la delibera che dovrà essere approvata ora dal consiglio comunale, si stabilisce anche che il soggetto proponente, nel successivo progetto definitivo, dovrà rispettare le condizioni/prescrizioni indicate dal comune di Terni e da tutte le amministrazioni, enti e società intervenuti nella conferenza di servizi preliminare. “Le prescrizioni e le condizioni assegnate al proponente insieme al parere favorevole – spiega l’assessore Benedetta Salvati – sono una normale procedura che serve ad accompagnare il proponente stesso dallo studio di fattibilità al progetto definitivo. Sono cioè una serie di indicazioni da parte del comune e di tutti gli altri enti coinvolti su come impostare un progetto definitivo in raccordo con le esigenze generali e la normativa di riferimento”.  

Sulla base della dichiarazione di pubblico interesse, subito dopo la prossima delibera del consiglio comunale, la Ternana Calcio Spa potrà presentare al comune il progetto definitivo, per i successivi e conseguenti adempimenti. Dal momento che il progetto definitivo comporta atti di competenza regionale, dovrà essere oggetto di conferenza dei servizi decisoria convocata dalla Regione Umbria che sarà chiamata a deliberare entro 90 giorni dalla presentazione del progetto definitivo al comune. “La procedura appena conclusa in questa prima fase è stata complessa – sottolineano il sindaco Latini e l’assessore Salvati – e vogliamo perciò ringraziare le nostre direzioni, gli uffici e gli altri enti e le istituzioni coinvolte per la collaborazione pur in una fase non semplice come quella che stiamo attraversando a causa della pandemia”.

I pareri

Per arrivare alla dichiarazione di pubblico interesse dello studio di fattibilità presentato dalla Ternana sono stati acquisiti i pareri istruttori endo-procedimentali da parte dei gruppi di lavoro interni al comune di Terni: in particolare quelli della direzione Servizi Digitali – Innovazione – Cultura, della direzione Pianificazione Territoriale Edilizia Privata; della direzione Ambiente, della direzione Economia e Lavoro – Promozione del Territorio; della direzione Polizia Locale-Mobilità, della direzione Attività Finanziarie. Sono stati inoltre acquisiti i pareri favorevoli delle amministrazioni coinvolte dalla Conferenza di servizi preliminare e in particolare: il parere favorevole con prescrizioni del Ministero della Cultura, Direzione Generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria; il parere favorevole con prescrizioni del Consorzio di Bonifica Tevere-Nera; il parere favorevole del Ministero dell’Interno, Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Terni. Il parere favorevole con prescrizioni della Regione Umbria; il parere favorevole con prescrizioni Servizio idrico integrato, di Terni Reti; il parere favorevole con prescrizioni della Prefettura di Terni; il parere favorevole con prescrizioni di Telecom Italia; il parere favorevole di Arpa Umbria; il parere favorevole a condizioni di TDE (Unità Produttiva di ASM Terni SPA); il parere favorevole con prescrizioni di FS BusItalia. Infine il parere favorevole di Umbria Distribuzione Gas; il parere favorevole del CONI regionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana, progetto stadio Liberati. Via libera alla dichiarazione di pubblico interesse: “Procedura complessa terminata in anticipo”

TerniToday è in caricamento