rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Attualità

Stadio-clinica Ternana, parla il sindaco Latini: “Sorpresa e amarezza, ma è indispensabile andare avanti”

La riflessione del primo cittadino di Terni dopo l’esito della conferenza dei servizi di ieri in Regione: “Continueremo a fare tutto quanto in nostro potere nell’interesse della città”

“Non possiamo che manifestare sorpresa e amarezza per il risultato della conferenza dei servizi di ieri a Perugia, pur comprendendo la complessità della proposta della Ternana calcio, tramite la legge stadi che, con la richiesta di realizzare la clinica, va a incidere su uno dei settori più delicati dell’amministrazione regionale”.

È forse questo uno dei passaggi più importanti della riflessione che il sindaco di Terni, Leonardo Latini, affida al suo profilo facebook il giorno dopo la conferenza dei servizi sul progetto stadio-clinica presentato dalla Ternana calcio.

“Abbiamo condiviso fin da subito l’idea del nuovo stadio di Terni per tanti motivi e soprattutto perché il progetto presentato si inserisce perfettamente nella nostra visione di città. Abbiamo lavorato infatti, fin dal nostro insediamento, per il recupero e la valorizzazione dell’intera area dello stadio, con la convinzione che il nuovo palasport, lo stadio, le piscine, l’area commerciale e la nuova viabilità possano rappresentare non solo un vantaggio per gli appassionati di sport, ma un importante volano di sviluppo per l’area ternana. Siamo stati talmente convinti sia a livello politico che amministrativo di questa proposta – ricostruisce il primo cittadino - da dichiararne, in tempi rapidi, ma seguendo tutte le complesse procedure necessarie, il pubblico interesse alla luce dei pareri acquisiti in sede di conferenza dei servizi preliminare”.

Tanto impegno che ieri si è però scontrato con la decisione uscita dagli uffici regionali che – di fatto – congela l’iter che doveva portare alla nascita del nuovo Liberati. “Per questo – commenta Latini - non possiamo che manifestare sorpresa e amarezza per il risultato della conferenza dei servizi di ieri a Perugia, pur comprendendo la complessità della proposta della Ternana calcio, tramite la legge stadi che, con la richiesta di realizzare la clinica, va a incidere su uno dei settori più delicati dell’amministrazione regionale”.

“Considerata l'importanza che la questione riveste per il nostro territorio, ho avuto in queste ore una serie di interlocuzioni con la Regione sull’esito della conferenza e sul tema del riequilibrio territoriale anche nella sanità. Per un riequilibrio nella sanità regionale si è più volte espressa la presidente Tesei e ho ricevuto rassicurazioni in questo senso. Attendo ora gli atti conseguenti affinché si possa comunque giungere ad una conclusione positiva di questo progetto così importante per il futuro di Terni. Da parte nostra, come Comune – conclude il sindaco - continueremo a fare tutto quanto in nostro potere nell’interesse della città”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio-clinica Ternana, parla il sindaco Latini: “Sorpresa e amarezza, ma è indispensabile andare avanti”

TerniToday è in caricamento