rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Attualità Centro

Viabilità e parcheggi: “Area deturpata e degradata, rimuovere le auto da piazza Duomo”. Mirino sulla curia

Le criticità segnalate dai residenti ed il dibattito in prima commissione consiliare dopo l’atto presentato dal presidente Marco Cozza sul quartiere Duomo

Undici proposte esaminate per risolvere le criticità all’interno del quartiere Duomo. Al punto due dell’ordine del giorno, la prima commissione consiliare si è occupata delle problematiche evidenziate dai residenti, nei mesi scorsi, legate a sosta selvaggia, mancanza di parcheggi e contestuali aree sosta da ricavare. A metà sessione i commissari si sono ritrovati al centro dell’aula della sala consiliare, muniti di cartina, per osservare da vicino le singole vie interessate da tali problematiche.

Il presidente Marco Cozza ha illustrato l’atto che “riassume le richieste dei cittadini del quartiere con la finalità di risolvere la questione. Lo scorso 7 ottobre c’è stato un sopralluogo, insieme ai rappresentanti dei cittadini”. A seguire la consigliera Valentina Pococacio (Movimento 5 Stelle): “Con questo documento si conclude una vicenda aperta da troppo tempo. Abbiamo fatto una commissione dedicata al sopralluogo e chiesto delle risposte adeguate”.

Osservazione del capogruppo Michele Rossi (Terni civica): “Le risposte dovevano sicuramente arrivare prima. Se l’atto rimane tale non lo posso condividere in alcune parti” e ne spiega la motivazione. “La valutazione di ricavare parcheggi in piazza Duomo non è una mia visione. Dobbiamo convincere la curia a liberare le macchina dal sagrato. Una piazza come quella merita di non essere stravolta, deturpata, degradata dalla presenza di automobili”.

A precisare l’intervento di Marco Cozza: “I residenti chiedono i parcheggi ai confini, non all’interno. Condivido la brutta visione della piazza con le auto. Tuttavia ci è stato risposto che non abbiamo giurisdizione in materia, poiché l’area è di competenza della curia”. Il pensiero di Michele Rossi viene condiviso da Paolo Angeletti (Terni Immagina): “Cercare di allontanare il più possibile le macchine dalla piazza”.

Ad intervenire Patrizia Braghiroli di Fratelli d’Italia: “Ringrazio il presidente per il sunto del sopralluogo. Pertanto è necessario farne un atto di commissione, eliminando il punto di ricavare i parcheggi in piazza Duomo. Era stato detto di intercedere con la curia ed eliminare le macchine, per salvaguardarla”.

I dettagli forniti dagli assessori

Entrando nel dettaglio dell’atto, gli assessori Federico Cini e Giovanna Scarcia, ognuno per propria competenza, hanno risposto punto su punto. Sulla questione parcheggi ,l’assessore Cini ha spiegato: “Possibile realizzarli in piazza Duomo ma è una scelta essenzialmente politica. Sussiste la fattibilità, da un punto di vista tecnico. Non ci sono margini per la realizzazione di posti auto in via Roma, all’altezza dell’incrocio con via della Caserma. I posti in via del Vescovado, essendo interni alla Ztl, sono riservati ai soli possessori del permesso. Riservare parcheggi specifici è possibile solo su intervento del Consiglio comunale. Le ridotte dimensioni della carreggiata non consentono di ricavare soste in via dell’Arringo. Ricordo – aggiunge Federico Cini – una delibera bizzarra risalente al 2014. Veniva infatti istituita una scontistica per i residenti di piazza Duomo, da fruire per il parcheggio di San Francesco”.

Ulteriori ragguagli forniti da Giovanna Scarcia: “Le ridotte dimensioni non consentono di eliminare il divieto di fermata in via Aminale. Inoltre l’inversione del senso di marcia risulterebbe abbastanza problematico. Pertanto è da escludere la possibilità di accesso a via Tre Colonne da via del Vescovado o via Aminale”. Tutte le proposte saranno coagulate in una relazione dettagliata sulla quale fare ulteriori valutazioni di merito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viabilità e parcheggi: “Area deturpata e degradata, rimuovere le auto da piazza Duomo”. Mirino sulla curia

TerniToday è in caricamento