Sabato, 13 Luglio 2024
Attualità Narni

“Puzze” a Narni: così amministrazione comunale e aziende vogliono risolvere il problema

Messaggi in tempo reale, una nuova centralina di controllo e una app da sviluppare con il Cnr: l’esito del confronto fra Comune, imprese e comitato cittadino

Un tavolo permanente per un confronto periodico sullo stato dell’ambiente nell’area interessata. È quello che hanno deciso di istituire l’amministrazione comunale, le aziende di Nera Montoro e il comitato cittadino al termine di una riunione convocata dal sindaco Lorenzo Lucarelli sulla questione dei cattivi odori nella zona. All’incontro, riferisce il Comune, erano presenti, oltre al sindaco, la vicesindaco Alessia Quondam Luigi, l’assessore all’ambiente Giovanni Rubini, i rappresentati delle aziende Nar.Ti, Purify, Il Tempio del Sole, GreenAsm e Rivalc e i rappresentanti del comitato cittadino.

Oltre alla costituzione del tavolo, è stato deciso anche di creare una modalità di comunicazione tra tutti i soggetti, funzionale allo scambio di informazioni utili in tempo reale per rapidi interventi riparatori. Stabiliti anche l’impegno delle aziende ad acquistare una centralina di controllo della qualità dell’aria che verrà inglobata nel sistema più generale di monitoraggio gestito da Arpa e misure compensative per migliorare la qualità delle strutture pubbliche del territorio. Comune, aziende e comitato hanno infine deciso di aderire alla nuova applicazione informatica che, creata in collaborazione con il Cnr, costituirà un’ulteriore strumento di misurazione e controllo.

Durante l’incontro, riferisce sempre l’amministrazione comunale, è stata ribadita la necessità che le aziende gestiscano correttamente i propri impianti in modo di eliminare i disagi ai residenti. Solo in questo modo potrà essere confermato il giudizio positivo sull’economia circolare.

Il comitato cittadino ha espresso soddisfazione per l’opportunità di dialogo offerta e nel sottolineare la necessità indifferibile di dare soluzione ai problemi odorigeni, ha richiesto alle aziende maggiore attenzione verso le comunità interessate, richiamando al reciproco senso di responsabilità.

Tutte le aziende presenti hanno confermato la massima disponibilità a mettere in campo investimenti per adeguare e incrementare il sistema di controllo dell’ambiente e per modalità condivise di comunicazione e confronto con la comunità.

Il sindaco Lucarelli ha giudicato positivamente il “ristabilirsi di modalità di confronto serio e responsabile tra tutti i soggetti coinvolti” dando assicurazione di farsi garante di queste modalità nel futuro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Puzze” a Narni: così amministrazione comunale e aziende vogliono risolvere il problema
TerniToday è in caricamento