menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quando la scuola premia l'impegno, 10 borse di studio al Casagrande-Cesi

In questo nuovo anno scolastico vede la seconda annualità delle due borse volute dalla mamma di Alessandro Riccetti, il giovane ternano ucciso dalla valanga che il 18 gennaio 2017 si è abbattuta sull’hotel Rigopiano - LA FOTOGALLERY

Una cerimonia densa di emozioni ha avuto luogo oggi nell’Auditorium dell’Istituto Tecnico Professionale “Casagrande Cesi”. Alla presenza delle autorità cittadine, del Viceprefetto Andrea Gambassi, del Questore Antonino Messineo, del Capitano Longo della Guardia di Finanza, del Colonnello dei Carabinieri Davide Rossi, del Direttore della Camera di Commercio Giuliana Piandoro, dell’Ordine dei Commercialisti nella persona di Carmelo Campagna, di Giovanna Sallemi in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Provinciale e Regionale, del dirigente AIS Gianluca Grimani, di Vittorio Pellegrini in veste di erogatore di una borsa di studio e di rappresentante Rotary, di Laura Manni Vicepresidente nazionale AEDE e sponsor di due borse, sono state conferite dieci borse di studio, istituite a nome di docenti che hanno segnato la storia della scuola e contribuito in modo significativo allo sviluppo del territorio e a nome delle aziende con cui la stessa collabora, come la Cancelloni Spa di Magione, la Agricenter Spilaceto Varazi di Amelia, la Eventi.com, realizzatrice del Cioccolentino di Terni, la AIS Associazione Italiana Sommelier, agli studenti che si sono distinti per  merito e doti valoriali  il 12 settembre alla presenza del nuovo Dirigente Scolastico Prof.ssa Patrizia Vece.

Questo nuovo anno scolastico vede la seconda annualità delle due borse volute dalla mamma di Alessandro Riccetti, il giovane ternano ucciso dalla valanga che il 18 gennaio 2017 si è abbattuta sull’hotel Rigopiano di Farindola dove il giovane lavorava come receptionist; un ragazzo serio, di profonda educazione. Un giovane che si è sempre speso per gli altri, con impegno e maturità.

Le borse di studio, nate dal DPR che ha istituito la prima borsa  nel 1948  sono una consuetudine che da anni caratterizza l’apertura d’anno nel più antico Istituto della Regione Umbria, nato nel novembre 1860 come unico istituto dell’Umbria.

         Fondamentale nel tempo il supporto della Fondazione Carit di Terni, che questo anno è presente con il suo finanziamento per la palestra del Casagrande Cesi.

Ecco i ragazzi vincitori: la borsa “MARIA TERESA RENZETTI-VITTORIO PELLEGRINI” a  Antoni Letizia e Huja Simona (5A); la “MARIA PAOLUCCI-AEDE” a Corvi Gabriele (4C); la “Alberta Castelli-Laura Manni” a Moscetti Luca (4B);, la “Teodoro Pallotta” a Nannurelli Sofia (3A); la borsa AIS al miglior tutor Rossi Lorenzo (4A), le borse “RICCETTI ALESSANDRO” a Rossi Lorenzo  e Posati Azzurra(5R); la Borsa “AGRICENTER SPILACETO VARAZI” alle migliori tutor Catozzi Rebecca e Lattanzi Arianna(4A); la Borsa “CANCELLONI” a Iskra Weronika Wiktoria(5N); la Borsa “EVENTI.COM”-CIOCCOLENTINO a Alexa Elena(5Q)

Da menzionare anche i 5 ragazzi diplomatisi con 100/lode: Gatto Christofer (5A) - Chianella Aurora (5C) - Cesaroni Matteo (5C) - Gizzi Nicolò (5C) Garcia Marinella (5R) – Manzini Sophia (5N) e i due vincitori della Borsa S.Anna: Gatto Christofer (5A) – Garcia Marinella (5R)

         Due delle borse erogate fanno riferimento al progetto Peer Tutoring, che è attuato da anni in partenariato con il Rotary Club di Terni, e vede un folto gruppo di ragazzi tutor (circa 300) deputati alla trasmissione ai più piccoli dei valori più importanti e dimenticati oggi nel mondo giovanile: il valore della solidarietà, dell’empatia, della correttezza comportamentale, del senso civico e impegnati a seguire le matricole nel corso di tutto l’anno scolastico, aiutandole a superare difficoltà e problemi relazionali e di studio e coinvolgendole nelle  attività che la scuola organizza.

                                                                                            

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento