rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

"Senza ascensore e costretti a restare in casa. Non possono rimanere per anni in questa situazione”

I casi segnalati da Usb Asia ossia l’Associazione inquilini e abitanti: “Abbiamo scritto diverse mail senza trovare risposte”

Quattro differenti casi, segnalati dall’Associazione inquilini e abitanti Usb, riguardanti persone che trovano difficoltà nello spostamento, dalle abitazioni in cui risiedono. Gli assistiti vivono in alloggi Ater e si trovano a convivere con situazioni critiche poiché non riescono ad uscire di casa, quantomeno in modo autonomo. “Abbiamo scritto diverse mail all’Ater ed al Comune di Terni sottoponendo le situazioni di criticità. Purtroppo, al momento, non abbiamo avuto riscontri”.

I casi sono quattro anche se, occorre specificarlo, gli esponenti di Asia hanno avuto modo di ricevere ulteriori segnalazioni. La prima riguarda via Montelibretti dove vive una signora ultraottantenne al terzo piano. L’edificio è senza ascensore. La donna è cardiopatica e soffre di artrosi ed osteoporosi. Recentemente è caduta dalle scale ed è stata soccorsa da un vicino, fortunatamente illesa. In via Brodolini sono state individuate ulteriori problematiche. Una donna settantottenne che cammina con un deambulatore e vive al secondo piano. Un settantenne cardiopatico, con vari problemi di salute che abita al terzo piano. Entrambi i plessi sono senza ascensore.

Infine un ottantenne cieco costretto a spostarsi in carrozzina e fare diciotto scalini per uscire. In questa precisa circostanza l’edificio è collocato in via Fratelli Cervi. “A queste persone – sottolineano dall’associazione - è doveroso che venga riconosciuto il cambio di alloggio, in modo tale da poter uscire autonomamente dalla loro abitazione. E’ possibile migliorare la quotidianità di ognuno trovando un’alternativa. Auspichiamo sensibilità ed una celerità nella risposta. Non possono restare per anni in questa particolare situazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Senza ascensore e costretti a restare in casa. Non possono rimanere per anni in questa situazione”

TerniToday è in caricamento