rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Attualità

Nuova attività a Terni: “Puntato forte sul tema ambientale per contrastare l’idea di città a trazione industriale”

Il debutto dell’attività ristorativa nel cuore del centro cittadino: “Food e beverage ma anche un locale curato nei minimi dettagli”

Quattro giovani imprenditori, provenienti da esperienze completamente diverse, uniti dalla passione per il food e beverage. La scorsa settimana, nel cuore del centro cittadino, ha debuttato Groove ossia un’attività ristorativa che si prepone di diventare un punto di riferimento per un target di persone piuttosto eterogeneo. Alla redazione di www.ternitoday.it i ragazzi raccontano i passaggi antecedenti all’inaugurazione che è avvenuta lo scorso giovedì 17 novembre.

Partiamo da un presupposto. La regione dell’Umbria viene definita il cuore verde d’Italia. Un concetto che spesso e volentieri dimentichiamo, soprattutto per la mancanza di spazi cittadini di cui poter godere: “Siamo quattro ragazzi i quali detengono delle competenze diverse. Le abbiamo unite per dar vita all’attività di ristorazione”. Tengono infatti a specificare inizialmente questo aspetto. “Diamo la possibilità naturalmente di allargare l’offerta anche all’aperitivo. Tuttavia il locale è prevalentemente incentrato sull’esperienza della cena, andando a proporre cibo e vino di qualità, abbinando un’esperienza rilassante quanto coinvolgente, attraverso musica di sottofondo e un arredo davvero speciale. A breve potremmo anche valutare l’apertura diurna per il pranzo”.

Ed ecco infatti la particolarità di Groove: “Siamo andati a curare ogni minimo dettagli inserendo degli arredamenti incentrati sul tema ambientale che hanno lo scopo di evadere e contrastare il concetto di una città a trazione prettamente industriale. Vorremmo ampliare ulteriormente ed allestire un angolo della piazza fortemente basato sulla vegetazione. Tutto ciò naturalmente si contrappone alla concezione di capoluogo sinonimo di inquinamento. L’intento è quello di dar vita ad una piccola oasi felice all’interno della città”. E lo spiazzo in questo senso aiuta lo spirito di iniziativa: “Le abitazioni circostanti si prestano molto, soprattutto per la presenza delle piante”. Una sterzata positiva con i colori marrone (del legno) e verde in grande evidenza.

Dal progetto all’esordio: “Abbiamo iniziato a lavorarci da questa estate, dopo aver valutato tutte le possibili soluzioni. Ognuno ha portato le proprie conoscenze, dei tasselli fondamentali per riuscire al meglio. Gli arredamenti sono stati creati anche per colpire le persone, sotto il profilo visivo. Una location instagrammabile, dal punto di vista dei social, di grande impatto grazie a giochi di luce, colorazioni ed abbinamenti”. Richiamavamo ai tasselli che si tramutano in esperienze pregresse per i ragazzi: “C’è chi si è occupato dell’aspetto normativo burocratico. Chi invece deteneva competenze nella conoscenza dei menu, carte dei vini. Inoltre lo sviluppo della parte visiva, la selezione delle singole piante e dei materiali, il rendering del progetto da sviluppare. Parte del locale è stato realizzato da noi attraverso pitture e montaggi”.

Lo sviluppo di Groove: “La novità apportata per la città, è sicuramente nella tipologia di location. Inoltre mettiamo a disposizione dei clienti un menu innovativo quanto particolare, andando anche ad abbinare i drink ai piatti cucinati per fornire un’esperienza completa. Segnaliamo anche le pizze gourmet che arricchiscono ulteriormente l’offerta”. La scelta del centro: “Il cuore della movida, punto di passaggio di persone di tutte le età. Eppoi c’è la piazza che rappresenta un vero e proprio gioiellino”. Il momento non del tutto favorevole, a causa dei rincari energetici: “La progettualità è stata lanciata nel momento in cui il conflitto in Ucraina stava nascendo. Non ci siamo demoralizzati, tutt’altro. Siamo coscienti della crisi e pertanto abbiamo voluto alzare l’asticella anche per un discorso prettamente qualitativo”.

Infine un parere chiesto ai ragazzi sul tema del commercio a Terni: “Ci siamo resi conto che purtroppo molte attività stanno chiudendo. Da una parte è abbastanza triste anche perché, nel momento in cui ci siamo attivati, molti locali erano in vendita. In un periodo difficile è anche per questo motivo che ci siamo prodigati per aprire un locale accogliente che possa diffondere tranquillità e spensieratezza”. In bocca al lupo ragazzi!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova attività a Terni: “Puntato forte sul tema ambientale per contrastare l’idea di città a trazione industriale”

TerniToday è in caricamento