rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Attualità Centro

Rifiuti, ecco quanto differenzia ogni ternano: i dati Arpa del 2020

L’agenzia regionale pubblica i dati relativi all’attività di raccolta pro capite: 314 tonnellate per ogni abitante, l’indifferenziato arriva a 122

Ogni cittadino ternano differenzia una quantità di rifiuti pari a 314 tonnellate ogni anno, mentre il non differenziato arriva a 122. Con la percentuale della raccolta differenziata che nel comune ternano arriva al 72%. Sono gli ultimi dati pubblicati da Arpa, l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale, in merito alle cifre relative al processo di smaltimento dei rifiuti, in particolare da parte dei cittadini e delle famiglie. 

In particolare nel Sub ambito 4, la zona amministrativa in cui rientra Terni, la raccolta arriva alla percentuale del 72 per cento, con una leggere flessione rispetto al 2019 dell’1.1 per cento. Nel 2020 il volume della differenziata è arrivato a 34.519 tonnellate complessive. Di queste la parte pro capite, relativa cioè ad ogni residente, arriva a 314 tonnellate. Molto di più rispetto alla parte non differenziata di ogni abitante, pari a 122.      

Per quanto riguarda invece la tipologia dei rifiuti, la quantità maggiore è quella relativo all’organico, che arriva a 13.985 tonnellate. A seguire poi la carta, con 6.742, la plastica a 4.726, il vetro a 3.822 e il metallo con 893 tonnellate.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, ecco quanto differenzia ogni ternano: i dati Arpa del 2020

TerniToday è in caricamento