rotate-mobile
Attualità

Terni, la segnalazione: “Alcuni malviventi si sono spacciati per carabinieri entrando in casa di anziani per poi derubarli”

L’assessore Viviana Altamura raccomanda di: “Non aprire a nessuno neanche se si presentano come carabinieri ma di informarsi prima presso le forze dell'ordine”

“Raccomando a tutti i cittadini, in particolare ai più anziani, di non aprire mai la porta anche a presunti rappresentanti delle forze dell'ordine, se non prima di aver avuto riscontro dai reali centralini di pubblica sicurezza, come il 113, il 112 o la centrale della Polizia locale 0744 426000”. Sono parole dell’assessore al welfare Viviana Altamura che si rivolge soprattutto alle fasce d’età più deboli e soggette a truffe o raggiri.

L’assessore Altamura spiega che: “Anche in questi giorni ci sono stati nuovi casi di furti e truffe con persone, in alcune situazioni spacciatesi per rappresentanti di forze dell'ordine, che hanno bussato a casa di anziani e poi approfittando della situazione una volta all'interno dell'abitazione”. Il racconto di quanto successo di recente: “L’ultimo caso di cui ho contezza è accaduto pochi giorni fa, nella zona di Collescipoli. Alcuni malviventi si sono spacciati per carabinieri e con la scusa di dover sequestrare un'auto si sono introdotti in casa di anziani per poi derubarli”.

Pertanto l’assessore conclude: “Voglio raccomandarmi ulteriormente, dunque, di non aprire a nessuno neanche se si presentano come carabinieri ma di informarsi prima presso le forze dell'ordine".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, la segnalazione: “Alcuni malviventi si sono spacciati per carabinieri entrando in casa di anziani per poi derubarli”

TerniToday è in caricamento