menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comune di Terni, l’atteso parere della Prefettura: Raffaello Federighi resta fuori dal consiglio comunale

La richiesta di reintegro ed il parere formulato dalla Prefettura, una vicenda che aveva catalizzato l’attenzione della politica locale

E’ arrivato l’atteso parere della Prefettura, sentito il Ministero dell’intero, sul caso Raffaello Federighi. La stessa: “Esclude che Raffello Federighi, dichiarato decaduto a seguito di sentenza di condanna, sebbene riabilitato, possa rientrare a far parte dell’assemblea comunale. L’efficacia ex nunc della pronuncia di riabilitazione consentirà la candidatura alla successiva competizione elettorale, ma non la riammissione nell’attuale compagine consiliare, già reintegrata per effetto della surroga”. Si è confermata corretta la posizione del presidente del consiglio comunale Francesco Maria Ferranti il quale ha richiesto, per tramite del segretario generale Giampaolo Giunta, un parere al ministero.

Lo scorso 26 giugno l’avvocato Massimo Proietti aveva fatto pervenire una lettera al sindaco Latini, al presidente Ferranti ed ai gruppi consiliari chiedendo: “Con la massima solerzia di mettere all’ordine del giorno, del prossimo consiglio comunale, la proclamazione del consigliere comunale Raffaello Federighi con ogni preventivo e/o conseguente provvedimento”. Sul caso si era accesa anche una polemica a distanza tra le opposizioni e la maggioranza prima dell’intervento di Francesco Maria Ferranti. Il presidente ha dunque provveduto a sollecitare la Prefettura, mediante il segretario Giunta, chiedendo un parere ufficiale poi recapitato al Ministero.

Parere della Prefettura-2

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento