menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Natale e polemiche, la Cgil: Alessandrini utilizza la scuola per fare campagna elettorale

Recita negata, il sindacato mette Palazzo Spada nel mirino: il sindaco revochi il mandato all’assessore

L’onda lunga delle polemica è ancora alta. Ormai da giorni, al centro del dibattito è la vicenda della recita “negata” alla scuola primaria “Anita Garibaldi”. A prendere posizione è ora la Cgil che parla di “fake news” e di “campagna di bufale leghiste”.

“Quello che è accaduto in questa vicenda è di una gravità inaudita. L’assessore all’istruzione del Comune di Terni – dice Francesco Sinopoli, segretario generale della Flc Cgil - esprime una concezione padronale e proprietaria delle istituzioni e della scuola, che pensa di poter utilizzare al servizio della campagna elettorale del proprio partito. Un’idea incompatibile con il dettato costituzionale e con la democrazia in genere”.

Sulla vicenda è intervenuto anche il segretario generale della Flc Terni, Marco Vulcano, che in una nota afferma: “Il sindaco di Terni, Leonardo Latini, dovrebbe revocare immediatamente il mandato dell’assessore Alessandrini e dire ai ternani se anche gli altri assessori rispondono prima al proprio partito (la Lega) e poi ai cittadini. Sarebbe utile saperlo”. Sulla bufala della recita vietata, sempre Vulcano afferma: “L’istituto scolastico al centro della polemica è un autentico fiore all’occhiello dell’istruzione pubblica di qualità. Una scuola esemplare da ogni punto di vista, con tanti iscritti e una importante presenza di migranti perfettamente integrati. Attaccare questo esempio virtuoso, per chi pensa di costruire il proprio consenso sull’odio e su fantomatiche contrapposizioni identitarie, è evidentemente strategico, e per farlo non si sono risparmiati nemmeno i bambini, catapultati al centro di una vicenda tutta ideologica che di certo non rende la didattica più serena”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento