rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Attualità

Comune di Terni, redistribuzione dei parcheggi a pagamento: petizioni, segnalazioni e caos traffico. Lo scenario

La delibera di giunta risalente allo scorso 27 maggio aveva tracciato il percorso per la redistribuzione delle soste a pagamento

Una redistribuzione dei parcheggi a pagamento, individuata dalla proposta di delibera, approvata lo scorso 27 maggio dall’esecutivo di Palazzo Spada. Secondo quanto riportato all’interno del documento era necessario fare una valutazione complessiva degli stalli a pagamento, stimando in 125 quelli che – per varie ragioni – non potevano essere computati all’interno del totale di 1600 (dotazione massima). Pertanto è possibile tracciare parcheggi blu individuati in Largo Cairoli (10), via Giotto (20), via Masaccio (20), corso Vecchio (20), via Riccardi (20), via Filzi (25) e via Castello (10) per consentire il riequilibrio e tornare alla quota stabilita di 1600.

La delibera, tra l’altro, riportava alcune motivazioni: “Sono stati ridotti stalli a pagamento in prossimità delle attività che hanno fatto richiesta di occupazione suolo pubblico, per la sistemazione di tavoli per la clientela” è ricordato all’interno della delibera. “Sono stati ridotti stalli per la creazione di piste ciclabili nell’area Mirimao/Cassero e modificato la distribuzione dei parcheggi in Via Lungonera Savoia. Sono stati ridotti il numero dei parcheggi nella zona est di Corso Vecchio-Piazza Buozzi-Largo Cairoli per lavori di riqualificazione. Una zona peraltro a ridosso della Ztl priva di parcheggi blu, ora anche senza quelli di Largo Cairoli, che permettono un ricambio maggiore”.

Ed ancora: La zona ovest della città, negli ultimi anni, è diventato il baricentro commerciale e attrattivo/ristorativo intrattenimento, area molto frequentata grazie alla riqualificazione urbana di Largo Ottaviani. La concentrazione di attività commerciali, limita molto la possibilità di parcheggio ai residenti i quali, con la creazione di nuovi stalli a pagamento che permette un ricambio maggiore di auto in sosta, avranno la possibilità di abbonarsi ad un prezzo agevolato”.

La situazione attuale

Al momento le soste a pagamento sono state realizzate in via Filzi, dopo richiesta espressa dei residenti che lamentavano di frequenti episodi di sosta selvaggia. Anche per via Giotto e via Masaccio si procederà, probabilmente nel mese di settembre, ad intervenire dopo segnalazioni da parte di alcuni cittadini del posto. Le agevolazioni previste dall’abbonamento annuale incentivano tali soluzioni per i residenti, poiché il costo è pari a 100 euro, ossia meno di 30 centesimi al giorno. Infine c’è la questione della triade Corso Vecchio, via Riccardi e via Castello.

Si fa riferimento a quella parte di vie che circumnavigano il grande palazzo il quale si affaccia anche su piazza Buozzi, molto spesso oggetto di comportamenti non corretti da parte degli utenti. Capita, ad esempio che diversi bus rimangano incastrati, dato che le macchine vengono parcheggiate in doppia fila. Pertanto la riqualificazione della zona e l’apposizione di una nuova segnaletica, oltre maggiori controlli ed eventuali sanzioni, potrebbe disincentivare tali comportamenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Terni, redistribuzione dei parcheggi a pagamento: petizioni, segnalazioni e caos traffico. Lo scenario

TerniToday è in caricamento