rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Attualità

Nuova attività a Terni: “Ridiamo colore alla piazza per farla ritornare ai vecchi fasti. Un angolo che può fare la differenza”

Apertura del nuovo locale in piazza Valnerina. L’ideatore Gianluca Gambini: “Ho ricevuto tanto dalla città che mi ha accolto. Era venuto il momento di restituire qualcosa di positivo”

Restituire decoro e dignità ad uno dei luoghi storici di Terni. I commercianti di piazza Valnerina, in più circostanze hanno evidenziato le criticità esistenti, sottoponendole all’attenzione dell’amministrazione comunale precedente ed ai media locali. L’imprenditore Gianluca Gambini, volto noto del calcio dilettantistico regionale, ha compiuto un passo ulteriore, andando a riqualificare interamente uno degli angoli più suggestivi della piazza. Nella giornata di ieri, sabato 3 febbraio, ha infatti debuttato Bon ton ovvero un lounge bar che si prepone di diventare un punto di riferimento per l’ampia zona centrale della città.

Alla nostra redazione di www.ternitoday.it Gianluca Gambini evidenzia il suo percorso professionale, ripercorrendone i tratti salienti: “Sono partito da Attigliano, un paese della provincia con tanta passione e voglia di fare. La famiglia da dove provengo non aveva un pregresso imprenditoriale. Tuttavia hanno trasmesso al sottoscritto e mia sorella Isabella valori, come rispetto, serietà, onestà alla base del lavoro che ho iniziato, anni fa, nel mondo assicurativo. Tali valori sono stati trasmessi dai miei genitori Annunziata e Giuseppe, fonte di ispirazione nel dedicare il nome alla società”. Il proseguo: “Costituimmo, nel corso del tempo, una squadra capace di radicarsi in varie realtà del territorio dove tutt’ora siamo presenti. Ho avuto l’opportunità anche di interessarmi al calcio, dapprima come calciatore poi come Direttore sportivo. Ad Attigliano, il paese a me caro, riuscimmo con un gruppo di amici a non far ‘morire’ il calcio. Al termine di quella esperienza arrivò la chiamata della Narnese. Da nove anni pertanto ricopro l’incarico di Direttore sportivo, una ulteriore famiglia allargata”. Infine un impegno fattivo nel sociale: “Sono stato coinvolto nei Lions club Narni dove ho ricoperto lo scorso anno, con grande onore, la carica di presidente”.

La scelta di puntare sulla ‘Porta della Valnerina’: “Arrivai a Terni nel corso del 2005 puntando su quella stessa piazza che, fin da ragazzo, mi aveva attratto per i molteplici riferimenti storici, le attività commerciali di un certo livello. Qualcuno addirittura la indicava come la piazza più importante del centro Italia. Purtroppo in modo malinconico ho constatato, nel corso degli anni, la chiusura di diverse attività tra cui alcune banche. Altrettanti amici, colleghi sono stati costretti ad interrompere il proprio percorso commerciale. Nonostante ciò – afferma l’imprenditore – non mi sono scoraggiato nonostante lo scarso interesse nei confronti di questo luogo. Originariamente come fiore all’occhiello, stava procedendo verso il degrado”.

Il nuovo progetto imprenditoriale: “Nel momento in cui ci battevamo per la riqualificazione di piazza Valnerina ho pensato anche a dare un ulteriore contributo. Pertanto l’intento è stato quello di riqualificare il bar, ridando colore in un angolo che può davvero fare la differenza”. Così ha debuttato Bon ton: “Un progetto dove si è abbinata l’arte all’architettura grazie all’impegno di mia moglie artista Liuva Maqueira Gomez e dell’architetto Tomassini. Dalla colazione, all’apericena cercando di curare ogni minimo dettaglio, sia a livello di selezione dei prodotti – premiando le aziende del territorio – che sotto il profilo dell’accoglienza e della spendibilità del locale”

Il pensiero di Gianluca Gambini sul commercio cittadino: “Credo, da imprenditore direttamente interessato, nella ripartenza del territorio ternano. Dobbiamo puntare sulle nostre forze, portando il proprio contributo. Ad esempio per Bon ton sono undici i lavoratori selezionati. L’obiettivo è fare rete ed essere orgogliosi e non invidiosi l’uno dell’altro. Nel momento in cui si apportano delle migliorie poi ne beneficia tutto il tessuto imprenditoriale e cittadino”. Infine una riflessione: “Sono stato accettato ed accolto molto bene a Terni. Dopo aver ricevuto tanto era venuto il momento di restituire qualcosa di positivo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova attività a Terni: “Ridiamo colore alla piazza per farla ritornare ai vecchi fasti. Un angolo che può fare la differenza”

TerniToday è in caricamento