rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Attualità

Medaglia d’onore e prestigioso piazzamento per la titolare di un’attività ternana: “Il Girasole un piatto fedele che profuma di rinascita”

La chef Grazia Di Bello protagonista ai Campionati Italiani della Cucina organizzati a Firenze tra il 4 e 6 dicembre

Un riconoscimento prestigioso che ha anticipato un importante piazzamento. La titolare e chef del ristorante ‘Le due terre’ Grazia Di Bello è tornata da Firenze con una medaglia d’onore ed un sesto posto, nella categoria veggie, ai recenti Campionati italiani della cucina, organizzati dall’Associazione italiana cuochi. Sei le specialità in cui cimentarsi e ben diciannove giudici, di questi otto internazionali, impegnati a valutare ogni singola prelibatezza cucinata dagli specialisti.

Alla nostra redazione di www.ternitoday.it Grazia Di Bello esprime comprensibile soddisfazione per i traguardi raggiunti: “La medaglia d’onore, oltre al diploma, è stata conferita alla sottoscritta per l’esperienza ed il background culinario, una volta esaminato e visionato il curriculum. Tutto ciò è accaduto il 4 dicembre. Il giorno seguente – aggiunge – ho partecipato alla competizione nella categoria veggie”. Il desiderio di cimentarsi in: “Competizioni e sfide sane – tiene a precisare – è uno degli aspetti preponderanti che caratterizzano il mio lavoro. Sono diventata, di recente, chef professionista vegana. Ho dunque aderito alla competizione, proponendo un piatto denominato ‘Girasole’”.

Le caratteristiche e la prova culinaria: “Il girasole rimane sempre fedele al sole. Una fedeltà che ho voluto far riscoprire, attraverso ingredienti bio. Un piatto che profuma di rinascita, dopo la pandemia. In 45 minuti occorreva preparare il tutto e distribuire su tre piatti, proprio per consentire l’assaggio ai giudici. Una volta terminate le operazioni era necessario ripulire e liberare la postazione”. Una ventina gli ingredienti utilizzati: “Riso basmati ferrarese, pistilli di zafferano, scaglie di mandorle, base zucca hokkaido” per citarne alcuni. Il responso poi è arrivato nel corso della serata: “I punteggi erano ponderati su regole piuttosto ferree da rispettare. Ho ottenuto un ottimo sesto posto, confrontandomi con colleghi provenienti da tutta la penisola. Una bella esperienza dopo aver provato delle emozioni davvero forti. A breve – conclude Grazia – il ‘Girasole’ lo proporremo anche nella nostra attività”.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medaglia d’onore e prestigioso piazzamento per la titolare di un’attività ternana: “Il Girasole un piatto fedele che profuma di rinascita”

TerniToday è in caricamento