Martedì, 23 Luglio 2024
Attualità

Terni, assunzioni a tempo indeterminato in Comune: “Nessun posto per la polizia locale nonostante il concorso”

La rideterminazione a seguito della delibera di giunta prevede l’inserimento di quattro operatori tecnici esperti

Una delibera di giunta che ha rideterminato parzialmente il piano delle assunzioni, al Comune di Terni. La proposta a firma Lucio Nichinonni è stata esaminata dall’esecutivo a guida Stefano Bandecchi. Pertanto, per l’anno 2023, si prevede la riammissione in servizio di un dirigente e l’assunzione a tempo indeterminato di quattro operatori tecnici esperti.

Rispetto al precedente piano, a firma Giovanna Scarcia, le novità sono sostanziali. Nel 2023 infatti erano previste ventitré nuove assunzioni, una parte di queste da inserire in dotazione alla polizia locale. L’assessore, nei mesi scorsi ricordava che: “Stiamo abbassando l’età media (circa 57 anni ndr) e ringiovanendo. Una programmazione iniziata nel corso del 2020 che prosegue anche se non è certo facile colmare il gap con i pensionamenti. Il turnover è possibile metterlo a terra sull’anno specifico anche perché ricordo che, per vent’anni, i concorsi non sono stati fatti. Occorre proseguire attraverso una programmazione chiara, continuativa quanto impegnativa”.

Il tema è piuttosto centrale poiché, al momento, sussiste la necessità di implementare l’organico, come aveva sottolineato a più riprese l’ormai ex assessore, la quale deteneva anche la delega alla polizia locale. Una questione poi ripresa dal Partito democratico che ha presentato un’interrogazione nelle scorse ore. Alla nostra redazione di www.ternitoday.it è giunta anche una segnalazione da parte di un lettore: “Con la nuova delibera (parte del testo lo abbiamo riportato di sopra ndr) non sono presenti nuovi ingressi per la polizia locale. Eppure avevo partecipato al concorso e come era stato detto, entro il 2023, sarebbero state messe a terra le assunzioni”.

In effetti, secondo il piano redatto da Giovanna Scarcia per l’anno in corso ci sarebbe stata la possibilità di attingere dalla graduatoria, senza procedere con nuove procedure concorsuali. Come è comprensibile, naturalmente, ogni amministrazione poi si prefigge i propri obiettivi, rimodula ed interviene, modifica a seconda delle proprie vedute, necessità. A maggior ragione una giunta che si è insediata da pochi giorni. Tuttavia la rideterminazione non è affatto passata inosservata.     

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, assunzioni a tempo indeterminato in Comune: “Nessun posto per la polizia locale nonostante il concorso”
TerniToday è in caricamento