Attualità Viale Filippo Turati

Una discarica a cielo aperto in via Turati, la protesta dei residenti

Solo due cassonetti per l’indifferenziato a disposizione di oltre ottanta famiglie e spesso i rifiuti finiscono in mezzo alla strada. “Poi, chiunque passa, lascia lì la sua spazzatura”

Che succede in via Turati a Terni? Succede che per le oltre ottanta famiglie (per la precisione, 88) che vivono nei palazzi del civico 27 ci sono a disposizione soltanto due secchioni per raccogliere i rifiuti indifferenziati. I contenitori si riempiono velocemente e dunque capita spesso che la spazzatura venga appoggiata in strada, accanto ai secchioni.

Ora, la situazione da qualche giorno è quella rappresentata nella foto: i cassonetti vengono regolarmente svuotati da Asm mentre l’immondizia resta in mezzo alla strada. E “attira” dell’altra immondizia.

“Chiunque passa – denunciano i residenti – lascia lì la sua spazzatura”. Ci sono rifiuti di ogni genere, ultimamente sono comparsi anche un tavolo e alcune siringhe. Un “paradiso” per i topi che hanno cominciato a frequentare la zona.

Fino a qualche tempo fa, i cassonetti a disposizione delle famiglie erano tre, poi ridotti a due. Ed è proprio questa la richiesta che arriva da chi abita da quelle parti: aumentare i secchioni. E raccogliere la spazzatura dalla strada.

   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una discarica a cielo aperto in via Turati, la protesta dei residenti

TerniToday è in caricamento