rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Attualità

Rivoluzionare via Battisti. Lupi: "Facciamola diventare una "via del gusto". L'amministrazione si faccia promotrice"

Il presidente di Confcommercio Terni, Stefano Lupi, lancia un'idea per rivoluzionare l'economica cittadina: "Rivedere per settori le strade di Terni e far diventare Via Battisti una "via del gusto".

Rivedere complessivamente la città in un'ottica moderna, per la promozione e la diversificazione del commercio ternano. Questa la sfida lanciata dal presidente della Confcommercio di Terni, Stefano Lupi, che traspare dalle dichiarazione rese oggi al Messaggero.it. Una città profondamente rivoluzionata nel suo orientamento commerciale, che si distacchi da una storica identità industriale per valorizzare ogni signola strada della città per ridefinire l'economia del singolo e comunitaria. 

Secondo il presidente Lupi "La collaborazione tra pubblico e privato diventa in tal modo ineludibile, al fine di progettare una rigenerazione urbana per una Terni in affanno. Le strade, le vie del centro e dei quartieri, diventano modelli su cui sperimentare una nuova visione di città, molto più vivibile, più green, più vivace culturalmente ed economicamente. Per questo, come Confcommercio - spiega Lupi - pensiamo alla valorizzazione delle diverse zone, per specificità di prodotto e di servizio offerto. L’Amministrazione comunale deve essere capace, al tempo stesso, di garantire una viabilità sostenibile ed un arredo urbano di qualità».

Via Battisti al centro dell'attenzione

Secondo il presidente Lupi, via Battisti potrebbe rappresentare un modello economico e commerciale basato su una rete di filiera composta da attività relative al "gusto". Dalle pasticcerie storiche, ai locali gastronomici, le enoteche, anche start up legate al food and beverage. "Dobbiamo semplicemente valorizzarle - osserva Lupi - inserendole in un più ampio progetto di vivibilità cittadina”.

Una sorta di "via del Gusto" che nell'oferta complessiva sappia contemperare una nuova esperienza di città e la rivitalizzazione del qualità dell'offerta. 

"L’Università dei Sapori, che ho l’onore di presiedere – dichiara Lupi al Messaggero.it – si mette al servizio di questo progetto, organizzando anche iniziative di show cooking e altre manifestazioni a tema, impegnando i propri chef e insegnanti. Sulla base di ciò, la sperimentazione deve coinvolgere tutte le vie del centro storico e delle periferie, al fine di raccontare una storia migliore della città di Terni, composta da tanti e diversi brani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivoluzionare via Battisti. Lupi: "Facciamola diventare una "via del gusto". L'amministrazione si faccia promotrice"

TerniToday è in caricamento