rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

Ternana, lo speciale scambio di sciarpe al Ferraris ed il cuore d’oro dei vigili del fuoco: “Il bimbo l’ha battuta sul petto e si è allontanato con la luce negli occhi”

La testimonianza di Eleonora che ha potuto osservare una scena davvero particolare: “Uno dei vigili del fuoco presenti ha portato la sciarpa rossoverde al piccolo”

Un momento davvero emozionante, all’insegna dei sani valori dello sport. A raccontare l’episodio è una tifosa rossoverde che ha assistito a Sampdoria-Ternana. Insieme a suo marito ed un gruppetto di amici ha infatti partecipato alla trasferta del Ferraris, contraddistinta da uno storico gemellaggio che lega le due tifoserie da tantissimi anni.

La testimonianza: “Di episodi violenti che accadono dentro e fuori gli stadi ce ne sono ancora, purtroppo, troppi. Tuttavia, ogni tanto, accade anche qualcosa di magico. Appena entrati allo stadio – esordisce Eleonora - mentre salivamo le scale, un bambino tifoso della Doria ci ha chiesto di scambiare la sciarpa. Se ne stava dietro un'inferriata che separa il settore ospiti dalla sua curva, sventolando la sua sciarpa, in silenzio, nella speranza che qualcuno se ne accorgesse. Mio marito Iacopo lo ha notato, ma raggiungerlo era impossibile. Due vigili del fuoco hanno assistito alla scena ed abbiamo chiesto loro come fare. Impossibile. Lo stadio è costruito in modo tale che non ci possano essere contatti”.

Il cuore d’oro dei vigili del fuoco: “Il bambino, anche se da lontano, era visibilmente dispiaciuto. I vigili del fuoco se ne sono accorti ed hanno capito la situazione. Uno di loro ha preso la sciarpa di Iacopo ed uscito dallo stadio, è entrato nell'altro settore ha raggiunto il bambino ed ha scambiato le sciarpe. Il piccolo, anche se da lontano, era visibilmente felice. Si è battuto la sciarpa della Ternana al petto e si è allontanato con una luce negli occhi che ha fatto luccicare i miei”.

Ritrovarsi a distanza: “Poco dopo siamo saliti sugli spalti e, una volta preso posto, è stato stupendo ammirare le curve piene. Lo abbiamo visto mentre guardava verso il settore ospiti con la sciarpa in mano, speranzoso di essere riconosciuto. Così Iacopo ha sventolato la sciarpa blucerchiata mentre insieme ad una mia amica ci siamo sbracciate per salutarlo. Lui ha ricambiato. Una bella emozione contraccambiata. Non ti dimenticheremo mai, bambino "Doriano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana, lo speciale scambio di sciarpe al Ferraris ed il cuore d’oro dei vigili del fuoco: “Il bimbo l’ha battuta sul petto e si è allontanato con la luce negli occhi”

TerniToday è in caricamento