rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Attualità

“Togliamoci la mascherina e andiamo a baciarci nel centro di Terni, la città di san Valentino”

Edizione speciale della rivista “CulturaIdentità” dedicata all’amore al tempo del Covid. Cecconelli: operazione che rinsalda il legame tra la città e la figura del santo

Un numero speciale della rivista CulturaIdentità dedicato all’amore ai tempi del Covid e a Terni città di san Valentino. L’edizione speciale della rivista sarà in edicola da domani, 4 febbraio numero dedicato all'amore e a san Valentino.

“Immaginiamo di festeggiare la fine della pandemia con la cittadina umbra popolata da coppie di tutto il mondo che camminano abbracciate senza bisogno di un green pass per amarsi” scrive provocatoriamente il direttore Edoardo Sylos Labini nel suo editoriale con la bellissima copertina dell’artista MrSaveTheWall.

Diversi gli interventi ospitati in questo numero del mensile, tra i quali anche la testimonianza del sindaco di Terni, Leonardo Latini, che ha scritto un pezzo su Città Identitaria tra amore e acciaio, acqua e fuoco. “Spesso è mancata l’associazione tra uno dei giorni più festeggiati al mondo, il santo Valentino e la città di Terni – ha detto Latini, in collegamento dalla sala Nassirya del Senato, dove si è tenuta la presentazione della rivista - Dobbiamo invece essere orgogliosi della nostra identità dinamica, composta di tanti tasselli che possono apparire anche in contradizione tra di loro ma non lo sono. Terni non è mai stata una città provinciale, ma una realtà sempre aperta, in cambiamento”.

Alla presentazione ha partecipato anche l’assessore comunale alla cultura, Maurizio Cecconelli. “Abbiamo programmato 96 eventi tra il 5 febbraio ed il 6 marzo, testimonianza concreta del fermento e della collaborazione che c’è in città attorno a san Valentino e della totale sinergia con la nostra Diocesi per una operazione che rinsalda il legame tra la città e la figura del santo”.

Anticipando alcuni appuntamenti del cartellone, Cecconelli ha fatto cenno alla esposizione di Giovanni Gasparro, definito da Vittorio Sgarbi “l'ultimo caraveggesco”, che impreziosirà la basilica di san Valentino, gli eventi del Valentine Fest che offrirà “varie declinazioni dell'amore, lo spettacolo teatrale di Simone Cristicchi in programma per il 15 febbraio, l’Amore in versi di Fabio Testi (12 febbraio), il San Valentino Jazz e il festival di musica lirica oltre alle varie installazioni di cuori in giro per la città. “Una città riempita di cuori – dice Cecconelli – che confermano ancora Terni come città dell’amore, dell’acciaio e dell’acqua”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Togliamoci la mascherina e andiamo a baciarci nel centro di Terni, la città di san Valentino”

TerniToday è in caricamento