San Valentino, l’area della basilica tirata a lucido in vista del 14 febbraio: “Non è un miracolo, gli interventi continueranno”

L’intera zona sarà ripulita e resa decorosa in occasione dei festeggiamenti per il Patrono della città ma la volontà è di realizzare anche altri interventi nel quartiere

Rendere l’area intorno alla basilica di San Valentino più bella e decorosa, con un intervento straordinario di pulizia. L’amministrazione comunale comunica che, in vista del 14 febbraio, sono in programma degli interventi specifici grazie al coinvolgimento di Asm, Afor, della ditta incaricata della manutenzione del verde e degli uffici manutenzioni e lavori pubblici del Comune. L’obiettivo è di “a rendere decorosa, accogliente e attrattiva l’area della basilica, lasciata per troppo tempo in condizioni non accettabili”.

Proprio stamattina l’assessore ai lavori pubblici Benedetta Salvati e il vicesindaco e assessore alla cultura e turismo Andrea Giuli hanno effettuato un sopralluogo insieme ai tecnici comunali per verificare lo stato dei luoghi: hanno considerato la situazione “inaccettabile” ed hanno assicurato che l’intervento non deve essere considerato una sorta di “miracolo di San Valentino”. “Pensiamo invece – affermano - che le decisioni di oggi siano solo il primo passo verso una nuova riqualificazione dell’area sulla quale, insieme ai nostri tecnici, continueremo ad operare con attenzione a cominciare dalla risoluzione dell’annoso problema del collegamento tra il parcheggio e i giardini del convento e la ripulitura delle scritte sui muri. Intanto, già dalle prossime settimane San Valentino si presenterà in condizioni più appropriate per ricevere - ci auguriamo - i tantissimi visitatori che vorranno recarsi di fronte all’urna del santo protettore di Terni e degli innamorati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: ottanta ternani in isolamento fiduciario. Via libera per chi non è partito del nucleo familiare

  • Cinema Politeama, il gestore getta la spugna: “Investito tanto per rendere viva la città di Terni”

  • Annuncio a sorpresa per il Bugatti di Terni: dopo i tanti attestati di solidarietà spunta la cordata per rilevarlo

  • Coronavirus, i casi sospetti in Umbria mettono in allarme: gli infermieri scrivono alla Regione

  • Ternano nell’area al centro del contagio da Coronavirus: “Paura c’è. La percezione è diversa dalla realtà”

  • Coronavirus, musicista ternano: “Quarantena e precauzioni. Vi spiego le linee guida che ho seguito in Cina"

Torna su
TerniToday è in caricamento