Sanitopoli, richiesto il processo per 39 persone fra cui la Marini, Barberini, Duca e Bocci

39 persone in udienza il 9 ottobre prossimo, fra cui l'ex presidente Marini, davanti al gup, Angela Avila che sarà chiamata a valutare la richiesta di processo formulata dalla procura di Perugia.

C'è una data, il 9 ottobre prossimo, che farà da spartiacque sul futuro della storia dell'ultima sanitopoli umbra.

Il gup (giudice per l'udienza preliminare) Angela Avila, infatti, dovrà decidere se accogliere la richiesta della procura e rinviare a giudizio le 39 persone (e personalità) che, secondo la procura, avrebbero commesso vari reati fra i quali "abuso d’ufficio, rivelazione di segreti d’ufficio, peculato, falso ideologico e materiale, finalizzati alla manipolazione sistematica dei concorsi pubblici banditi dall’azienda ospedaliera di Perugia e/o dalla Usl Umbria 1 per garantire la vittoria o il posizionamento ‘utile’ in graduatoria dei candidati, preventivamente determinati dagli stessi associati".

La richiesta di processo dei PM Abritti e Formisano è stata sottoscritta anche dal nuovo procuratore generale di Perugia, Raffaele Cantone. 

La regione, la Asl 1 e l'Azienda Ospedaliera di Perugia sino sono cosituite parti civili.

Le 6 posizione stralciate

In realtà, inizialmente erano in 45 a rischiare il processo. 6 posizioni sono state poi stralciate nell'intervallo di tempo procedurale che va dall'avviso dalla conclusione delle indagini preliminari alla formulazione della richiesta di rinvio a giudizio.

Le 6 persone sono Giampitero Ricci (primario otorinolaringoiatria) e Amato Carloni (componente commissione) per quali è stata disposta l'archiviazione. Andrea Sborzacchi (componente di commissione esaminatrice) Gabriella Carnio (componente di commissione esaminatrice), Maurizio Dottorini (presidente di commissione esaminatrice), e Roberto Ambrogi (presidente di una commissione esaminatrice). Per questi quattro si è arrivati al patteggiamento. 

I nomi dei 39: restano Marini, Barberini, Bocci e Duca

I 39 che restano nella lista inviata dalla procura e sulla quale si pronuncerà il GIP a ottobre sono: Catiuscia Marini, Giampiero Bocci, Maurizio Valorosi, Emilio Duca, Luca Barberini, Diamante Pacchiarini, Lorenzina Bolli, Eleonora Capini, Maria Cristina Conte, Moreno Conti, Marco Cotone, Potito D’Errico, Pasquale Coreno, Serena Zenzeri, Alvaro Mirabassi, Rosa Maria Franconi, Fabio Gori, Paolo Leonardi, Patrizia Mecocci, Vito Aldo Peduto, Mario Pierotti, Domenico Riocci, Alessandro Sdoga, Andrea Casciari, Antonio Tamagnini, Simonetta Tesoro, Milena Tomassini, Domenico Barzotti, Riccardo Brugnetta, Brando Fanelli, Elisabetta Ceccarelli, Tiziana Ceccucci, Patrizia Borghesi, Mauro Faleburle, Massimo Lenti, Antonio Tullio, Fabio Madonnini, Giuseppina Fontana, Walter Orlandi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

  • FOTO | Controlli a tappeto fra Terni e Narni. Posti di blocco al confine con la città

Torna su
TerniToday è in caricamento