Sbloccati soldi per chi opera a favore della cura della città: arrivano 36 mila euro

La giunta comunale ha deciso la pubblicare di un avviso destinato ai soggetti e alle associazioni che hanno stipulato patti di collaborazione con la Direzione Welfare e patti di sussidiarietà con la Direzione lavori pubblici del Comune di Terni - INTERVISTA ALL'ASSESSORE CECCOTTI

La giunta comunale ha deciso la pubblicare di un avviso destinato ai soggetti e alle associazioni che hanno stipulato patti di collaborazione con la Direzione Welfare e patti di sussidiarietà con la Direzione lavori pubblici del comune di Terni. Queste risorse, pari 36 mila euro, saranno riservate al sostegno dei servizi svolti per la cura e la rigenerazione dei beni comuni. “Consideriamo – evidenzia l’assessore al welfare Cristiano Ceccotti – le politiche attive per la città una forza strategica di sviluppo e pertanto puntiamo a promuovere la partecipazione dei cittadini sia nelle politiche sociali di sviluppo inclusivo e di dialogo intergenerazionale, sia nell’ambito della cura e valorizzazione del bene comune”. “Ringrazio gli uffici ed i colleghi della giunta che hanno partecipato alla definizione di questa delibera da me proposta. Il Terzo settore, la cooperazione, il volontariato, rappresentano elementi portanti della rete sociale cittadina, e con questo atto verranno supportati nella definizione di quei percorsi non solo di recupero urbano ma soprattutto di sviluppo delle politiche sociali e di dialogo intergenerazionale, sia nell’ambito della cura e valorizzazione del bene comune. In questo senso – aggiunge l'assessore – i patti di collaborazione, sono risultati essere una risposta concreta alla domanda costruttiva dei cittadini operosi e che  costituiscono un valore inestimabile per l’amministrazione comunale. Un valore che ha bisogno di essere incentivato e che merita l’attenzione dell’amministrazione così come abbiamo voluto dimostrare con questa somma che sarà messa a bando al fine di procedere ed attivare servizi per la cura e la rigenerazione dei beni comuni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento