menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Scritte sui muri e atti vandalici a Terni. La proposta: “Attivare festival e bandi per realizzare opere di Street Art”

Il gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle: “Ottimo deterrente verso i fenomeni di vandalismo grafico dei muri delle nostra città”

Un museo a cielo aperto che possa apportare ulteriori benefici, in termini di interesse verso la città di Terni. Il gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle ha depositato un atto di indirizzo, presentato nel corso del penultimo consiglio comunale, avente come oggetto la diffusione della Street Art. Come è noto, nelle scorse settimane, sono stati realizzati due murales – rispettivamente in via Giotto e Castelli – all’interno dell’evento GemellArte. Dipinti che hanno suscitato curiosità, all’interno della comunità cittadina e curati da Caroline Derveaux.

Il gruppo consiliare dei pentastellati, a riguardo, impegna la giunta: “Ad attivare festival, bandi per realizzare opere di Street Art. Inoltre incoraggiare associazioni, attività commerciali, sponsor, altre Istituzioni, enti alla realizzazione di murale - previa autorizzazione - stabilendo regole e dando le tematiche in base alle peculiarità territoriali”.

Secondo i consiglieri è necessario stabilire delle regole basilari. Il comune: “Deve valutare il bozzetto dell'opera che verrà realizzata. I disegni o scritte non dovranno avere contenuti che risultino offensivi nei confronti della comunità, delle idee né di singoli cittadini né di associazioni pubbliche o private, né di gruppi pubblici, religiosi, pubblicità esplicita o implicita. Infine escludere scene che possano veicolare messaggi di violenza o con contenuti razziali, politici, religiosi ed in alcun modo lesivi per la dignità umana”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento