La segnalazione e la rettifica: “Volevo scusarmi pubblicamente con tutto il pronto soccorso di Terni”

Un lettore ci aveva segnalato i disagi che erano scaturiti nel corso della giornata di lunedì 17 febbraio. La precisazione dopo quanto raccontato

foto di repertorio

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un lettore, a seguito di quanto accaduto lo scorso lunedì 17 febbraio:

"Mi sono recato al pronto soccorso con mia moglie - gravemente malata - a seguito di una sospetta occlusione. È celebrolesa, è afflitta da sclerosi multipla, Peg e non comunica. Alle 8,15 circa sono entrato e una volta ricevuta la prima assistenza è stata sottoposta ad una lastra". Questo è quanto ci aveva segnalato. Da qui la rettifica: 

Volevo scusarmi pubblicamente con tutto il pronto soccorso. Nello specifico il primario Parisi, la caposala Tiberi, i dottori tutti, gli infermieri, perché sono stati efficienti nell’accettare mia moglie, far fare la diagnostica ed altro. Dove provo rabbia è sul secondo passaggio ossia l’iter dal ricovero fatto al trovare un posto letto. Li si inceppa tutto intasando il pronto soccorso e creando disagi. Ripeto non a causa del pronto soccorso ma chi deve gestire i posti letto e confermo la mia arrabbiatura verso tutto ciò. Confermo i disagi riscontrati risolti successivamente dall’impegno di un dirigente”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento