rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Attualità Piediluco

Piediluco, caos segnaletica: “Cartelli scoloriti e completamente in abbandono. Rischi per la sicurezza e turisti disorientati”

Interrogazione a carattere di urgenza presentata dal gruppo consiliare del Movimento cinque stelle sulla segnaletica presente nella frazione di Piediluco

Allarme segnaletica stradale a Piediluco. I consiglieri comunali del Movimento cinque stelle, ricevendo segnalazioni da privati cittadini, hanno presentato una interrogazione – a carattere di urgenza – recapitata a sindaco e giunta. All’attenzione di palazzo Spada diversi cartelli, collocati all’interno della frazione, che presentano delle criticità.

A questo proposito i componenti del gruppo consiliare, ricordando l’articolo 39 del regolamento attuativo del Codice della strada, affermano che: “Nella frazione di Piediluco è stata riscontrata la presenza di numerosi segnali del traffico verticali scoloriti, non riflettenti e completamente in stato di abbandono. Tra questi ci sono cartelli stradali atti a disciplinare il traffico. Pertanto potrebbe essere messa a rischio la sicurezza degli utenti della strada”.

Secondo i consiglieri: “Alcuni cartelli stradali (oggetto dell’interrogazione), riportano delle indicazioni turistiche. Allo stato attuale si rischia di non dare il giusto servizio ai visitatori di Piediluco in quanto, in assenza di indicazioni in ordine, potrebbero perdere la meta che hanno deciso di raggiungere. La segnaletica orizzontale è soggetta ad usura mentre quella verticale risulta fondamentale per la disciplina del traffico”.

I consiglieri interrogano sindaco e giunta chiedendo: “Se sono previsti interventi di sostituzione e messa a norma della segnaletica stradale nel paese di Piediluco e la sua eventuale implementazione riguardo le nuove indicazioni, in vista dell’inizio della stagione turistica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piediluco, caos segnaletica: “Cartelli scoloriti e completamente in abbandono. Rischi per la sicurezza e turisti disorientati”

TerniToday è in caricamento