Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

Servizi cimiteriali, il Comune di Terni fa marcia indietro: ecco le nuove tariffe

Dopo le polemiche, l’esecutivo di Palazzo Spada ha deliberato i costi a carico dei cittadini per inumazioni, transito dei feretri e luci votive: cosa cambia

Rivista la delibera della giunta comunale di Terni che introduceva una serie di aumenti relativi ai costi a carico dei cittadini per i servizi cimiteriali.

Dopo le polemiche che hanno fatto seguito al provvedimento varato dall’esecutivo Latini lo scorso 23 marzo, il 2 aprile sindaco e giunta hanno rimesso mano a quella delibera e riaggiornato i costi a carico dei privati per usufruire dei servizi cimiteriali.

Ecco dunque le nuove tariffe che verranno applicate in questo 2021 per alcuni servizi e tra parentesi le tariffe che erano stato applicate con la precedente delibera.

Inumazione senza frontalino 680 euro (750), inumazione arti e feretri 80 euro (100), inumazione con frontalino 810 euro (870), esumazione 230 euro (280), tumulazione 180 euro (220), estumulazione 260 euro (300), dispersione ceneri 240 euro (250), deposito feretri in transito 160 euro (200), trasporto entro il comune 100 euro (150), fuori dal comune 150 euro (250), autorizzazione ingresso cimiteri comunali per invalidi civili e per invalidità temporanea 20 euro (100), primo allaccio luce votiva 30 euro, canone annuale 20 euro (nessuna variazione).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizi cimiteriali, il Comune di Terni fa marcia indietro: ecco le nuove tariffe

TerniToday è in caricamento