rotate-mobile
Attualità

Zona traffico limitato, arriva il permesso delivery: “Un aiuto concreto per chi è impegnato sulla strada consegnando a domicilio”

L’assessore Federico Cini: “Una sessantina di permessi in tutto con un impatto quindi molto contenuto sul volume complessivo del traffico veicolare”. Il messaggio di Alain dopo la votazione

Ventidue voti favorevoli e nove astenuti. Il Consiglio comunale ha approvato una proposta di delibera concernente le modifiche e le integrazioni al regolamento della Zona a traffico limitato. L’atto è stato adeguato alle misure introdotte in fase emergenziale che autorizzavano l’accesso alla Ztl, agli operatori del settore commerciale e artigianale per la consegna a domicilio dei prodotti e la sosta di trenta minuti, al massimo, per le operazioni di carico e scarico.

Le modifiche sono volte a consentire l’attività di consegna a domicilio, riconoscendola come una forma di distribuzione ormai collaudata e funzionale alla ripresa economica. Inoltre dedicando un nuovo permesso di tipo D che può essere richiesto per una durata annuale. Lo stesso dà diritto al transito nella Ztl, nelle fasce orarie dalle 11 alle 15 e dalle 18 alle 24 al costo agevolato di 60 euro, oltre ai diritti di segreteria e bollo. Il documento è stato presentato dall'assessore Federico Cini: "L'introduzione del permesso D consente l’accesso alla Ztl, in alcune fasce orarie, per la consegna dei pasti a domicilio con l’auto" ha dichiarato durante l'intervento. "II costo de permesso è di 60 euro per ogni auto. Si tratterà di una sessantina di permessi in tutto con un impatto quindi molto contenuto sul volume complessivo del traffico veicolare”.

Al termine della votazione, il messaggio di Alain che ha anche donato una maglietta al sindaco Latini: “Voglio ringraziare a nome mio e dei rider di Deliveroo l'amministrazione del Comune di Terni ed in particolare il consigliere Maggiora, l'assessore Cini ed il primo cittadino Leonardo Latini i quali hanno preso a cuore le problematiche dei rider e di tutti coloro che effettuano le consegne a domicilio, per aver realizzato e portato all'approvazione la delibera concernente un permesso speciale della durata di mezz'ora, utile a entrare in Ztl per chi, in qualità di ristoratore o operatore del delivery, effettua consegne a domicilio. Un aiuto concreto a chi, come noi, è impegnato tutti i giorni a lavorare sulla strada consegnando a domicilio cibo, bevande ed altro”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona traffico limitato, arriva il permesso delivery: “Un aiuto concreto per chi è impegnato sulla strada consegnando a domicilio”

TerniToday è in caricamento