rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

Sicurezza a Terni: "Tre-quattro pattuglie ferme a ridosso dei locali. Fare chiarezza sulla vigilanza privata”

I Consiglieri comunali di Fratelli d'Italia chiedono chiarimenti sul progetto di sicurezza urbana di natura privata finanziato da Unicusano

Una interrogazione per fare luce sul servizio di pattugliamento in città, attivo da circa sette mesi. I Consiglieri comunali di Fratelli d’Italia, nel corso della seduta di oggi – lunedì 26 febbraio – hanno illustrato l’atto a palazzo Spada. Si fa riferimento al progetto di sicurezza urbana, di natura privata, finanziato da Unicusano. Gli esponenti dell’opposizione Cinzia Fabrizi, Elena Proietti, Roberto Pastura, Marco Celestino Cecconi e Orlando Masselli chiedono all’amministrazione di conoscere: “Alla luce dei report previsti dalla normativa vigente, quale sia l’effettivo percorso svolto durante il turno di servizio da ciascuna singola pattuglia”.

Ulteriori chiarimenti: “Come venga monitorato il numero delle unità previste per ogni turno e, più nel dettaglio, come vengono gestite eventuali assenze; da parte di chi ed in quale forma vengano verificate eventuali interruzioni di servizio durante il turno. Quale sia il percorso assegnato quotidianamente a ciascuna singola pattuglia, con quali soggetti, enti ed istituzioni del territorio che a vario titolo si configurino come presìdi della sicurezza cittadina tale percorso sia stato concordato e sulla base di quali criteri”.

Ed ancora: “Se, nello specifico, venga rispettato l’impianto operativo originariamente annunciato – in base al quale si perseguiva l’obiettivo di ‘coprire’ l’intero territorio comunale – e, al riguardo, come si concili tale obiettivo con il fatto che, sempre più di frequente, i cittadini segnalino invece la presenza di 3-4 pattuglie ferme a ridosso di locali del centro - con relativi equipaggi intenti a fare conversazione - piuttosto che distribuite nelle aree periferiche. Se la mappa delle turnazioni e dei percorsi sia costantemente condivisa con le forze di sicurezza”. Infine, più in generale: “Un bilancio indispensabile delle suddette forze di sicurezza in ordine al progetto in questione, a distanza di mesi dalla sua attivazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza a Terni: "Tre-quattro pattuglie ferme a ridosso dei locali. Fare chiarezza sulla vigilanza privata”

TerniToday è in caricamento