rotate-mobile
Attualità

Servizio idrico integrato, approvato il bilancio 2020. Cresce la reputazione della società: “Incide di soddisfazione pari all’88.5%”

Il presidente Carlo Orsini: “Esprimo grande soddisfazione per la situazione di ritrovato equilibrio finanziario e di rinnovata collaborazione con la compagine sociale”

Via libera dall’assemblea dei soci per l’approvazione del bilancio di esercizio 2020, del Servizio idrico integrato. La seduta, svoltasi in piena sicurezza in videoconferenza, si è conclusa con l’approvazione del bilancio da parte dell’82 per cento del capitale sociale. Il bilancio vede un utile di 2,6 milioni di euro che i soci hanno deliberato di destinare completamente a riserva straordinaria, per rafforzare il patrimonio della società. Nel 2020 sono stati compiuti investimenti per 11,2 milioni di euro, di cui la metà per nuove opere e la restante parte per la manutenzione straordinaria, a cura dei soci operatori Asm, Aman e Umbriadue.

In occasione dell’assemblea la SII ha presentato anche il suo primo bilancio di sostenibilità, quale strumento per un percorso di collaborazione strategica e trasparente con tutti gli stakeholder, in particolare i cittadini utenti e i comuni soci. Secondo quanto è emerso: “Buoni i risultati economici, di assoluto rilievo i parametri della qualità tecnica, punte di eccellenza raggiunte nella qualità del servizio erogato alla clientela. Nell’anno della pandemia l’organizzazione della SII, oltre a contemperare i livelli di servizio garantiti con la tutela della salute dei lavoratori e dell’incolumità pubblica, si è dimostrata resiliente. Nello specifico introducendo strumenti di lavoro e di comunicazione innovativi e digitali, quali lo smart working e lo sportello ‘A casa tua’ non trascurando iniziative di welfare a favore del personale come la polizza assicurativa covid per i dipendenti ed i loro familiari”. Altro elemento esaminato la crescita della reputazione della società: "Attestata dall’indice di soddisfazione della clientela, pari all’88,5 per cento. Un'indagine la quale rivela altresì che quasi la metà dei cittadini utenti consuma regolarmente e gradisce l’acqua del rubinetto”.

Ed ancora: “Le prime analisi dell’Arera sulle performance dei soggetti gestori, relativamente all’avvio e cessazione del rapporto contrattuale e dell’accessibilità ai servizi, attestano per la SII, che si qualifica best performer in Umbria, il raggiungimento del 99,1 per cento del target, verso la media nazionale del 96,4 per cento. La gestione del rapporto e accessibilità del servizio è del 99,5 per cento, verso la media nazionale del 95,8 per cento”.


A margine dell’approvazione è intervenuto il presidente Carlo Orsini: “Esprimo grande soddisfazione per la situazione di ritrovato equilibrio finanziario e di rinnovata collaborazione con la compagine sociale. L’avvenuto consolidamento del bilancio della SII nel bilancio di Acea è e deve essere inteso quale enorme opportunità di beneficiare del know how del nostro partner industriale”. L’amministratore delegato Tiziana Buonfiglio ha aggiunto: “Siamo sulla strada giusta per qualificarci sempre più come azienda trasparente, efficiente e sostenibile. Il dialogo ripreso con i comuni soci e la rafforzata collaborazione con i soci operatori ci consentiranno a breve termine di migliorare ulteriormente la qualità del servizio e l’efficientamento della rete, anche integrando procedure e sistemi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio idrico integrato, approvato il bilancio 2020. Cresce la reputazione della società: “Incide di soddisfazione pari all’88.5%”

TerniToday è in caricamento